Vuoi la tua pubblicità qui?
11 Agosto 2020

Pubblicato il

Giustizia

Roma, 24 luglio fiaccolata per ricordare Mario Cerciello Rega

di Redazione

Venerdì 24 luglio, nel quartiere Prati la fiaccolata statica per commemorare il vice brigadiere Mario Cerciello Rega ucciso da due americani

Mario Cerciello Rega
Mario Cerciello Rega

Per non dimenticare Mario‘. Questo il titolo della fiaccolata che si terrà il 24 luglio a Roma, in memoria del vice brigadiere dei Carabinieri, Mario Cerciello Rega, ucciso con 11 coltellate, la notte tra il 25 e il 26 luglio di un anno fa. Il carabiniere venne ucciso da due americani, nel cuore del quartiere Prati di Roma.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La fiaccolata statica, si terrà alle 21:00, in via Pietro Cossa. Nel punto esatto in cui Cerciello e il suo collega Andrea Varriale, entrano in contatto con i due giovani americani Gabriel Natale Hijorth e Finnegan Lee Elder. I due sono attualmente a processo per il reato di omicidio in concorso.

L’iniziativa “è aperta a tutti, e il solo intento è quello di mantenere vivo il ricordo di Mario, della sua generosità, del suo altruismo”. Spiega l’associazione nazionale Sim carabinieri.

È organizzata dalla segreteria nazionale Sim Carabinieri e dalla segreteria regionale Sim CC Lazio, e vedrà la partecipazione del segretario generale nazionale Antonio Serpi .

Mario Cerciello Rega, solo 43 giorni di matrimonio

Sempre a Roma, in piazza Cavour, (Prati) sono state installate delle gigantografie che ricordano Cerciello Rega. Lunedì 13 luglio avrebbe compiuto 36 anni. La moglie Maria Rosaria Esilio, ha sempre invocato giustizia e non vendetta, per il suo uomo che viveva in modo “cristiano, valoroso e onesto, da servitore della nazione”. Entrambi di Somma Vesuviana, ma lui da qualche anno viveva a Roma per lavoro. I due pensavano che fosse più sicura di Napoli.

Il loro matrimonio è durato solo 43 giorni, spezzato da un delitto ancor oggi incomprensibile.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi