Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Agosto 2021

Pubblicato il

Ennesima defezione

Roma, Enrico Stefàno lascia M5S: “Per Raggi sempre colpa degli altri”

di Redazione
"Aderisco al 'Piano di Roma', il Movimento ha preso una deriva nell'ultimo periodo"
enrico stefàno m5s roma
Enrico Stefàno, consigliere comunale di Roma Capitale

“Per me questa è una giornata speciale: esattamente 8 anni fa sedevo per la prima volta in questa straordinaria Aula. Aderisco al ‘Piano di Roma’ e lascio il M5s, senza alcun rammarico. Sono sempre stato una voce critica ma leale, invece il Movimento ha preso una deriva nell’ultimo periodo: non mi piace la retorica del ‘va tutto bene’ e ‘se non va bene è sempre colpa di qualcun altro: la Regione, il buco nei bilanci, la Mafia, il dipartimento, gli uffici, il gruppo comunicazione che ha sbagliato il post…

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Mancato dibattito interno e verso città”

Io penso che chi ricopre alcuni ruoli debba ogni tanto prendersi delle responsabilità e alimentare un sano dibattito interno e anche esterno verso la città. Ma tutto questo non è avvenuto“. Così il consigliere comunale di Roma, Enrico Stefàno, all’inizio della seduta odierna dell’Assemblea Capitolina.

“E’ stata data priorità ai like invece che al merito”

“Alcuni temi cruciali – ricorda poi Stefano – sono stati trattati in maniera amministrativa: penso al Recovery Fund o a come Raggi si sia ripresentata. E’ stata data priorità ai like invece che al merito e alle competenze e non si sono valorizzati i ruoli dove si fa politica, come le commissioni. L’aula, infine, è stata trattata come un luogo di passacarte. Personalmente ricordo che non sarò della prossima tornata elettorale. Non ho quindi altre finalità”. (Zap/ Dire) 

Quattro consiglieri abbandonano il M5S

Oltre ad Enrico Stefàno, all’inizio dell’Assemblea Capitolina di oggi (1 luglio 2021), hanno comunicato la loro uscita dal Movimento Cinque Stelle anche i consiglieri Angelo Sturni, Marco Terranova e Donatella Iorio. La sindaca Virginia Raggi perderebbe così la maggioranza in Campidoglio. I quattro dissidenti hanno anche annunciato la loro adesione al nuovo gruppo “Il Piano di Roma”.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento