Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Maggio 2021

Pubblicato il

Trovata controversa

Roma, istituito servizio online per segnalare assembramenti da parte di privati cittadini

di Redazione

"Trovata più che discutibile e che vuol trasformare le brave persone esasperate in delatori"

assembramenti sus roma
Polizia di Roma Capitale, interventi anti assembramenti

Sul sito istituzionale di Roma Capitale si legge che è attivo il nuovo “Sistema Unico di Segnalazione” (Sus), attraverso il quale si possono inviare suggerimenti, segnalazioni o reclami riguardo le attività degli uffici capitolini, con riferimento anche alla  Polizia Locale di Roma Capitale, alle Agenzie e Aziende collegate. 

 Detto sistema – è scritto nel portale del Comune di Roma – consente di allegare foto e documenti alla segnalazione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

E’ giusta un’iniziativa del genere?

“E’ incredibile come la priorità della Sindaca di Roma, Virginia Raggi, in un momento così delicato, sia quella di creare un clima di oppressione istituendo un servizio online per la segnalazione di assembramenti da parte dei privati cittadini (Sus).

Al di là del rischio sociale e giuridico dell’utilizzo stesso dello strumento che potrebbe andare a creare tensioni sociali, ledere la privacy delle persone e ostacolare il regolare svolgimento dei controlli da parte delle forze dell’ordine, vi sono anche tutta una serie di limiti che rischiano di deprimere le risorse necessarie alla ripresa del nostro Paese.

Cittadini trasformati in delatori?

Trovata più che discutibile e che vuol trasformare le brave persone esasperate in delatori. Per questo abbiamo presentato un’interrogazione al Governo affinché venga fatta luce su una tale iniziativa. Abbiamo dimostrato di essere un popolo responsabile, nonostante la grave crisi che stiamo attraversando.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I nostri cittadini meritano rispetto e non iniziative che mettano in dubbio la loro dignità e libertà”. Cosi’ Alessandro Pagano e Francesco Zicchieri, vice capogruppo della Lega e le deputate laziali Sara De Angelis e Barbara Saltamartini, in una nota. (Zap/ Dire) 

LEGGI ANCHE:

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento