Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Gennaio 2021

Pubblicato il

San Felice Circeo e Ardea, vanno in spiaggia e lasciano i cani in auto

di Redazione

Cani in macchina, padroni al mare. Due episodi analoghi sono stati registrati nella giornata di ieri

Lasciano il proprio cane in auto e vanno in spiaggia. Due episodi analoghi sono stati registrati nella giornata di ieri, domenica 7 luglio 2019.

Il primo si è verificato ad Ardea su lungomare dei Troiani. Un'anziana signora aveva lasciato il suo cagnolino dentro la macchina sotto il sole già caldo, e se ne era andata in spiaggia pensando che fosse sufficiente tenere i finestrini abbassati per metà. A trovare il povero cane le Guardie Nazionali Ambientali, che erano di pattuglia nell'area del litorale. La proprietaria è stata rintracciata, richiamata e pesantemente redarguita per il suo comportamento incosciente e irrispettoso verso lo stato di salute del proprio amico a quattro zampe. La donna, assicurano le guardie ambientali, si è resa conto della gravità della situazione, ha lasciato la spiaggia e se ne è andata scusandosi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’altro caso è stato registrato a San Felice Circeo dove, alcuni passanti hanno rotto il vetro dell'auto, parcheggiata sul lungomare, e hanno liberato il cagnolino, che era quasi in fin di vita. Il padrone era in spiaggia e la sua posizione è ora al vaglio delle forze dell'ordine. L'abitacolo era rovente a causa delle elevate temperature. I passanti hanno deciso di agire. Hanno rotto il vetro dell'automobile e hanno recuperato l'animale, ormai stremato. Le sue condizioni sono sembrate critiche sin dall'inizio ed è stato allertato il personale veterinario. Un veterinario sta cercando di salvarlo. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri: al vaglio la posizione del proprietario.

LEGGI ANCHE:

Vuoi la tua pubblicità qui?

Trema ancora la terra a Colonna: altra leggera scossa di terremoto

Cerveteri, a Cerenova il parco ex Caerelandia intitolato a Marco Vannini

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento