Vuoi la tua pubblicità qui?
16 Luglio 2020

Pubblicato il

Seconda giornata di microchippatura canina

di Redazione

Dopo l’inaugurazione della struttura, prosegue l’attività dell’ambulatorio veterinario

Prosegue l'attività dell'ambulatorio veterinario comprensoriale, inaugurato lo scorso 19 gennaio, con la seconda giornata di microchippatura canina gratuita. Il prossimo 23 febbraio infatti sarà possibile microchippare tutti gli animali dei comuni che hanno già sottoscritto la convenzione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Si rinnova dunque l'appuntamento con le politiche di contrasto al randagismo avviate dalla Comunità Montana impegnata nelle attività per la tutela dei cani e degli animali in genere e per la promozione dell'adozione dei randagi.

L’abbandono degli animali oltre ad essere un gesto incivile e cinico rappresenta un pericolo anche per l’incolumità delle persone, sono molti infatti gli incidenti causati dai randagi lungo le strade e al fine di prevenire e fronteggiare queste problematiche, la Comunità Montana intende portare avanti questo progetto, sensibilizzando non solo i cittadini ma anche tutte le amministrazioni locali.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tra le attività attese nella convenzione, oltre al piano di controllo delle nascite attraverso la sterilizzazione dei cani randagi catturati a rischio di riproduzione incontrollata è prevista la cura dei randagi feriti o malati rinvenuti nel territorio, in linea con le nuove modifiche apportate al codice della strada in vigore dallo scorso 27 dicembre. Soccorrere un animale ferito è obbligatorio come per le persone e l’omissione di soccorso è punita con sanzioni amministrative. Finora il codice prevedeva che il guidatore si dovesse fermare nel caso di incidente con un animale coinvolto; d'ora in poi invece sarà dovere civico di ogni cittadino trasportare l'animale ferito nel più vicino ambulatorio veterinario o avvertire le forze dell'ordine.

Inoltre il progetto prevede l’apposizione di microchip e le vaccinazioni obbligatorie per i randagi, con una campagna di adozione degli stessi, al fine di ridurne il conferimento al canile “ad vitam”, assicurando all’animale una vita più dignitosa.

L’utilizzo dell’ambulatorio veterinario comprensoriale è riservato ai Comuni di Rocca Priora, Rocca di Papa, Monte Compatri e Colonna. Si ricorda inoltre che per motivi di sicurezza i cani possono accedere alla struttura solo con la museruola. Per ulteriori info www.cmcastelli.it / 069470820/int 248

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi