Vuoi la tua pubblicità qui?
12 Luglio 2020

Pubblicato il

Seconda serata di FabricaFestival

di Redazione

A calcare le tavole del teatro tenda PalArte di Fabrica gli Algeciras Flamenco

Archiviata con il solito buon successo, la prima serata del FabricaFestival, nella quale la formazione CIURI CIURI JAZZ ha dato spettacolo e sonorità particolari, richiamate alla tradizione siciliana, rivisitate in chiave jazz e swing, ci si appresta alla seconda serata che sarà domenica 20 Gennaio alle ore 17,30.

A calcare le tavole del teatro tenda PalArte di Fabrica gli Algeciras Flamenco, in un concerto/spettacolo dove si percorrono audaci sinergie tra due stili, il flamenco e la musica sudamericana. Diversi musicisti ed un ottimo corpo di ballo per far vivere agli attenti frequentatori del festival fabrichese, che ormai da dieci anni propone musica e spettacoli di assoluta qualità, un pomeriggio nuovo nella concezione e continuativo nelle soluzioni originali che i due direttori artistici Gregori e Di Vozzo ogni anno propongono.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Al Comune di Fabrica e Pro-Loco che sono gli organizzatori, e che si avvalgono anche della collaborazione di Provincia di Viterbo e Regione Lazio, con l’attenta altra collaborazione della Ass. Musicultura. Tempo permettendo sarà una nuova ottima occasione per gustare buona musica unita a un ballo affascinante e coinvolgente quale è il Flamenco. Da segnalare che alla manifestazione si è interessata direttamente anche la RAI che su una seguita trasmissione radiofonica ha intervistato Maurizio Gregori, uno dei due direttori artistici, proprio sul Fabricaestival e sul suo programma.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un interessamento che rende compiuti gli sforzi che tutti gli organizzatori stanno facendo a Fabrica. Dove si unisce musica di livello ad un prezzo di ingresso irrisorio, cinque euro per un concerto sono ormai un evento nell’evento, ma il Sindaco e l’Ass. alla Cultura della cittadina falisca hanno rimarcato che la musica è di tutti ed è per tutti.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi