Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Luglio 2020

Pubblicato il

Trovato morto sul Mignone

di Redazione

Il 53enne, scomparso domenica scorsa, è stato trovato morto, forse affogato

Il pescatore di 53 anni, scomparso domenica scorsa alla foce del fiume Mignone, tra Civitavecchia e Tarquinia, è stato trovato senza vita durante la notte di lunedì. L'ipotesi più plausibile è quella di morte per annegamento, causata da un malore improvviso o da un passo falso che lo ha fatto scivolare.
Sandro Scirocchi gestiva una falegnameria a Vetralla; i familiari si sono subito allarmati non vedendolo più rientrare in casa e trovando continuamente il telefonino spento. La polizia locale, la Capitaneria di porto e la polizia di Tarquinia si sono mobilitate fin dal primo momento. La sfortunata sorte ha voluto che i sommozzatori dei Vigili del fuoco trovassero il cadavere di Scirocchi nel luogo dove domenica scorsa si era recato per pescare, proprio lungo il Mignone.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi