Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Aprile 2021

Pubblicato il

Sfiorato il dramma

Valmontone, crollo di via Nuova, il sindaco Latini: “Il muro era solido. Domani il sopralluogo con il geologo”

di Redazione

Nel crollo di parte di Via Nuova a Valmontone non sono rimaste coinvolte persone e per precauzione sono state sgomberate due famiglie

Valmontone, crollo via Nuova
Il crollo di un tratto di via Nuova a Valmontone

Il sindaco di Valmontone Alberto Latini

“Venerdì abbiamo transennato 40 metri circa di marciapiede di Via Nuova e un tratto di strada, per il cedimento della struttura. Oggi intorno alle 16.30 è ceduta una parte del muro che si affaccia su Prato della Madonna. Per precauzione sono state sgomberate due famiglie che vivono in abitazioni a rischio. Altri 10 metri potrebbero venire giù, il muro si è indebolito. Al momento è vietato il transito anche ai pedoni. La viabilità per il centro storico è possibile in entrata da via Porta Romana e ad uscire su via Porta Napoletana. Domani mattina (Lunedì 22 marzo) alle 9 abbiamo appuntamento con il geologo. Effettueremo un sopralluogo per capire perché è ceduto. Siamo sorpresi, quel muro realizzato dopo la guerra, è stato fatto con dovizia, è un muro solido. Domani con l’ufficio tecnico e il geologo verificheremo il suo stato di rischio. Ora l’ impegno dell’amministrazione è quello di reperire i fondi per la messa in sicurezza di tutta l’area. Già siamo in contatto con chi di dovere alla Regione Lazio”.

I fatti, da venerdì 19 marzo, prima del crollo

“Un principio di cedimento a valle della via Nova (per un tratto di circa 25 metri) ci costringe a transennare l’area del marciapiede e parte della strada, spostando il transito delle auto nell’area attualmente utilizzata per il parcheggio a spina. Da oggi (ieri, ndr) quindi, alcuni parcheggi su via Nova sono stati tolti, per poter garantire il transito a doppio senso di marcia. Nel frattempo, si provvederà subito alla pulizia delle antiche mura cittadine per comprendere la reale consistenza del cedimento e chiedere i finanziamenti per la messa in sicurezza di tutta l’area”. E’ il post sulla pagina istituzionale Facebook con cui l’Amministrazione di Valmontone, ha comunicato, ieri, la manifestazione del pericolo di cedimento a valle di via Nova.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Oggi, 21 marzo 2021, un tratto del marciapiede e della via è crollato, confermando i rischi di cedimento paventati l’altro ieri. Sono circa 20 i metri di salvagente crollati. Fortunatamente non sono rimaste coinvolte persone nel crollo. Per precauzione sono state sgomberate due famiglie. C’è stato un grande spavento tra la popolazione nel momento del fatto. La circolazione è stata vietata lungo la via Nova, chiusa al transito di auto e pedoni. Sul posto i tecnici hanno eseguito i rilievi del caso. Soprattutto si cerca di capire il motivo del cedimento della struttura muraria, realizzata nel dopoguerra.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento