Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Maggio 2021

Pubblicato il

9 condanne per i corsi fantasma della Sapienza

di Redazione

Le pene vanno dagli 8 mesi ai 5 anni di reclusione. Coinvolti docenti, segretarie e commercialisti

9 condanne, 3 assoluzioni e altrettanti non luogo a procedere: questo il bilancio conclusivo della vicenda che vede coinvolta l'Università La Sapienza, con annessi professori, ricercatori, segretarie e commercialisti, tutti sul banco degli imputati per aver organizzato dei corsi che in realtà non si sono mai svolti – "corsi fantasma" – per i quali, però, erano stati ottenuti dei finanziamenti dal ministero, con procedure avviate nel 2005.
La vicenda è finita in mano ai giudici della V Sezione del Tribunale Penale Collegiale che, al termine del processo, hanno stabilito le condanne di cui sopra per i reati di truffa, falso e abuso d'ufficio.
La pena più severa prevede 5 anni di reclusione e l'interdizione perpetua dai pubblici uffici, ed è stata inflitta a Giorgio Monaco, direttore e docente di Medicina del Mare; tutte le altre, vanno dagli 8 mesi ai 4 anni di reclusione.
Assolti il preside del Dipartimento di Medicina Vincenzo Ziparo e la segretaria Patrizia Casagrande.

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento