Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Maggio 2021

Pubblicato il

Autostrade, vicino l’aumento del pedaggio di A24 e A25

di Redazione

Il Mit: "Il concessionario è stato convocato giovedì prossimo al ministero e intanto prosegue la necessaria interlocuzione con il Mef per raggiungere il risultato di difendere gli interessi di chi viaggia su quella importante infrastruttura"

Dal 1° luglio 2019 potrebbero aumentare le tariffe sulle autostrade A24 e A25 del 19%. Lo spiega la società Strada dei Parchi, concessionaria delle due autostrade: "nove mesi fa – si legge in una nota della società – Strada dei Parchi come segno di attenzione e sostegno al territorio abruzzese e del Lazio, decise di congelare le tariffe, il cui aumento era previsto per legge su tutte le autostrade d'Italia. Da allora, nonostante i ripetuti tentativi da parte della concessionaria, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti non è riuscito ad offrire una interlocuzione stabile per poter affrontare il tema che tanto preoccupa gli automobilisti non solo abruzzesi e laziali". 

"Il canale di dialogo è sempre aperto come avvenuto peraltro in modo fruttuoso nelle ultime settimane sul dossier Gran Sasso", scrive in una nota il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. "Lo scopo – spiegano dal Mit – è evitare nuove stangate dal primo luglio e trovare una intesa che sia effettivamente sostenibile per la gestione della A24-A25". "È grazie all'impegno determinante del Mit – sottolinea il Ministero – se sono stati evitati i rincari sulle autostrade, sia nell'autunno scorso sia, soprattutto, a inizio 2019 su circa il 90% della rete". 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Strada dei Parchi, secondo quanto osserva il Mit, "ci sta chiedendo un'anticipazione di risorse pubbliche a valere sul Fondo infrastrutture, da mettere a punto con norma primaria e in seno a una sorta di stralcio del Piano finanziario, per proseguire gli interventi di messa in sicurezza, anche delle gallerie. In ogni caso, il concessionario è stato convocato giovedì prossimo al ministero e intanto prosegue la necessaria interlocuzione con il Mef per raggiungere il risultato di difendere gli interessi di chi viaggia su quella importante infrastruttura".

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche:

Danilo Toninelli: "Lo Stato non può chiudere le autostrade"

A24 e A25, Toninelli: "Alcuni piloni in condizioni allarmanti"

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento