Vuoi la tua pubblicità qui?
12 Maggio 2021

Pubblicato il

Cerveteri: Il Trio Monti al Casale di Turbino, viaggio nelle tradizioni

di Redazione

Giampiero Mannoni, Valdimiro Buzi e Valerio Mileto riportano in auge la musica romana ormai dimenticata nel suo bagaglio di storia

Il Trio Monti, gruppo romano ormai da tre anni in forte escalation, si esibirà il 9 febbraio presso il ristorante Casale di Turbino. Il gruppo allieterà il pubblico tra stornelli romani, poesia e coinvolgimento. Giampiero Mannoni, Valdimiro Buzi e Valerio Mileto riportano in auge la musica romana ormai dimenticata nel suo bagaglio di storia. I ragazzi si riallacciano alle tradizioni ripercorrendo secoli di arte e storia capitolina arrivando ai giorni nostri. Non a caso si esibiscono con voce, chitarra e mandolino. Da Trilussa, Petrolini, Califano, passando per Renato Zero e Claudio Baglioni, ai più recenti Mannarino e Silvestri si potranno ascoltare anche i loro incantevoli inediti. Intraprendenti, i tre artisti si sono esibiti anche a teatro con spettacoli sold out. Ultimo dei quali al Puff (noto locale romano del compianto Lando Fiorini) lo scorso dicembre. Insomma, connubio perfetto di alta qualità musicale e buon cibo nostrano a pochi passi dal mare nell’accogliente location del Casale di Turbino. Serata da non perdere assolutamente. Per info e prenotazioni 06.9902775 – 328.7518060. Via Aurelia, km 46,800. Pagina facebook:ilcasalediturbino.

Vuoi la tua pubblicità qui?


 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Prossime date del Trio Monti: – Dal 12 al 17 febbraio TEATRO OLIMPICO (RM) – 21 febbraio IL PUFF (Rm) – 23 febbraio DOMUS AREA (Bagnoli del Trigno – ISERNIA). Il Trio Monti è su Facebook e Instagram per tutte le info.

Produzione olio Lazio: bilancio 2018 shock, – 40%. Rieti e Latina -58%

Chef, Gianfranco Vissani: "Basta con le donne, prendo un anno sabbatico"

 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento