Vuoi la tua pubblicità qui?
31 Maggio 2020

Pubblicato il

Iniziative culturali

Come vivere al tempo della pandemia? Da Carpineto due importanti iniziative

Iniziative all’insegna della creatività proposte dall'Assessore Massicci

pandemia Carpineto Romano
Carpineto Romano, foto di Roberto Benedetti

Come vivere al tempo della pandemia? Da Carpineto Romano 2 importanti iniziative. Dal mese di aprile stiamo vivendo delle esperienze che mai avremmo voluto vivere, sperimentare, provare, tollerare, a causa del Covid-19 che ci ha relegato tutti in casa per tante settimane.

Finalmente la nostra libertà sta tornando ad accompagnarci quotidianamente. Con mascherine, guanti, disinfettanti, possiamo tornare ad acquistare ciò di cui abbiamo bisogno, ma soprattutto ciò che ci piace. O passeggiare all’aria aperta per respirare il profumo della primavera. Da lunedì prossimo infatti terminerà per tutti, o quasi tutti i commercianti il lockdown e potranno riaprire i negozi di abbigliamento, gelaterie, pasticcerie, estetisti, stabilimenti balneari ecc. Seguendo le direttive di distanziamento emanate dal Governo e da ciascuna Regione.

Carpineto Romano

Pandemia, da Carpineto importanti iniziative all’insegna della creatività

Intanto dalla cittadina di Carpineto Romano ci arrivano due originali iniziative che hanno tenuto in contatto i cittadini e che hanno amalgamato via, via di più il tessuto sociale. Ce le ha riferite l’Assessore alla Cultura Emanuela Massicci. La prima si chiama “I Carpinetani Raccontano, storia di una pandemia e così Carpineto cambiò”. Cittadini e non solo, possono inviare tramite mail: emanuelamassicci@carpinetoromano.it, entro il 2 giugno, debitamente firmate le loro opere. Spaziando dal racconto al disegno, dalla poesia all’opera pittorica, senza limitazioni di forma o tipologia, purché si voglia condividere lo stato d’animo, le sensazioni, le emozioni provate durante questa pandemia.

Assessore Emanuela Massicci

Ogni opera verrà pubblicata in un libro, di cui già un ragazzo ha realizzato la copertina, mentre si è cimentato nella sua presentazione il Parroco Don Fabio Tagliaferri. Durante un incontro pubblico, forse a luglio, forse ad agosto, quando le restrizioni termineranno, questo libro verrà presentato. I fondi raccolti saranno devoluti in beneficenza, preferendo, come ci ha anticipato l’Assessore, Associazioni di ricerca e produzione del vaccino.

Ma non finiscono qui le sorprese. Dal giorno di inizio della quarantena, collegandosi, tramite Fb al sito del Comune, si può assistere ai video della “Settimana creativa”. Pensata sempre dall’Assessore Massicci, ricordando la TV dei ragazzi di alcuni anni fa. Ogni giorno, dalle 16:00, alle ore 16:30, o quando se ne ha la possibilità, si può fare attività motoria, decoupage, realizzare oggetti d’arte, lavorare all’uncinetto, ascoltare delle favole per bambini, preparare un dolce o un piatto tipico di Carpineto. Il tutto proposto dai solerti abitanti.

Carpineto Romano

Ritornando alla prima iniziativa, già tanti vi hanno aderito: studenti, bambini, adulti, anziani. Che aspettate a partecipare anche voi? Avrete la possibilità di esternare quanto avete realizzato o percepito in fatto emozionale, sentendovi chiusi all’interno della vostra abitazione.

Leggi anche: Covid-19. Carpineto Romano: come si sta gestendo l’emergenza?

*Articolo a cura di Rita Cerasani

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi