28 Ottobre 2021

Pubblicato il

Controlli presso autolavaggi nella Capitale e provincia

di Redazione
Denunciati alcuni titolari. 5 le attività sottoposte a sequestro

Nell’ambito dei controlli predisposti dal Questore d’Angelo finalizzati a verificare la situazione degli autolavaggi presenti sia nella capitale che in provincia, gli agenti della Polizia di Stato, in servizio alla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, hanno effettuato controlli amministrativi su 15 esercizi a seguito dei quali, sono emerse numerose irregolarità in violazione alle norme a tutela dell’ambiente.

In particolare la quasi totalità dei titolari sono stati denunciati per lo “smaltimento” delle acque reflue industriali direttamente negli impianti fognari comunali, senza alcuna forma di depurazione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Cinque delle attività controllate, sono state sottoposte a sequestro con conseguente convalida da parte dell’autorità giudiziaria,  perché senza le previste autorizzazioni obbligatorie per questo tipo di scarichi fonte d’inquinamento per i residui oleosi, ferrosi e altri elementi pericolosi derivanti dal lavaggio delle auto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tale attività di controllo ha evidenziato anche l’impiego  di numerose persone extracomunitarie senza contratto di lavoro in particolare di nazionalità egiziana e pakistana, per cui i datori di lavoro sono stati denunciati, come previsto dal Testo Unico sull’Immigrazione.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo