Vuoi la tua pubblicità qui?
20 Settembre 2021

Pubblicato il

Chiamata pro-attiva

Covid, Regione Lazio manderà ai medici i nomi degli assistiti non ancora vaccinati

di Redazione
Ai medici arriveranno le liste di coloro che ancora non hanno ricevuto alcuna somministrazione del siero anti-Covid
covid lazio
Hub Vaccinale Porta di Roma

L’obiettivo del governo è raggiungere quota 80% di vaccinati entro la fine del mese di settembre. Per questo oltre al Green Pass esteso anche a treni, traghetti e aerei, i ministri di Draghi e il Cts formulano diverse modalità per spingere alla vaccinazione anti-Covid.

Regione Lazio, ai medici i nomi di coloro che non sono vaccinati

Nel Lazio ai medici arriveranno le liste di coloro che ancora non hanno ricevuto alcuna somministrazione del siero anti-Covid.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lo fa sapere l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, che spiega: “Da questo fine settimana forniremo ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta i nominativi dei loro assistiti affinché possano procedere ad una chiamata pro-attiva rispondendo anche a eventuali dubbi e domande sulla vaccinazione“.

E’ stata attivata anche una rete informativa tra le Asl del territorio e le Università della regione Lazio. Infatti anche per accedere a corsi e lezioni occorrerà per gli studenti essere muniti di Green Pass.

Dal 1 settembre per ricevere il vaccino si potrà accedere agli hub vaccinali senza alcuna prenotazione, basterà esibire la tessera sanitaria.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il Lazio si conferma la prima regione italiana per copertura vaccinale, 6 punti sopra la media nazionale. La doppia dose di vaccino è stata già somministrata al 74% della popolazione sopra i 12 anni.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo