Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Luglio 2020

Pubblicato il

Daniele Silvestri d’oro agli Special Olympics

I complimenti del presidente Meroi e dell’assessore Danti

“La sua presenza in terra di Corea era per il nostro territorio già motivo di orgoglio e vanto. Ma questa affermazione ci riempie di grande gioia, perché sta a significare che Daniele ce l’ha fatta”. Il presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi e l’assessore provinciale con delega allo Sport, Andrea Danti fanno i complimenti a Daniele Silvestri, atleta di Bagnoregio che ha conquistato la medaglia d’oro nello sci, specialità Slalom gigante, ai Giochi mondiali invernali Special olympics in corso di svolgimento a Pyeong Chang.

“Una medaglia di grande prestigio – ha affermato il presidente Meroi – che premia il grande sforzo di Daniele Silvestri, atleta capace di superare le grosse difficoltà che la vita gli ha messo di fronte e raggiungere un risultato che dovrà essere da stimolo per tutte gli atleti e persone disabili del territorio. Ma si tratta di una vittoria – ha aggiunto il presidente – che ripaga del lavoro svolto da realtà di prim’ordine del nostro territorio come Eta Beta e Sorrisi che nuotano, che con il loro operato danno la possibilità ai malati psichici della Tuscia di vivere al meglio la propria vita nonostante le tante difficoltà”.

“Si tratta di un grande risultato – ha proseguito l’assessore Danti – frutto del talento e del grande lavoro che costantemente Daniele svolge con i tecnici di Eta Beta e Sorrisi che nuotano. E’ una vittoria per tutto il territorio che grazie a queste realtà riesce ad essere una delle eccellenze dello sport disabile dell’intero Paese”.

Ma per Silvestri, unico atleta del Lazio a prendere parte alla competizione, ancora non è finita. Dopo il Gigante c’è lo Slalom speciale: “Mai porre limiti alla divina provvidenza – hanno concluso Meroi e Danti – auguriamo a Daniele di fare un altro exploit e tornare a casa con una bella doppietta”.
 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi