Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2020

Pubblicato il

Frosinone, auto pirata uccide 47enne: ragazza di Alatri si costituisce

di Redazione

Daniele Stirpe, il pasticcere deceduto, era molto conosciuto a Frosinone. Nei prossimi giorni verrà effettuata l'autopsia sul suo corpo

Stava consegnando i suoi cornetti in alcuni bar della zona, e come sua consuetudine, la domenica mattina si dava appuntamento con un parente per fare colazione insieme. Erano da poco usciti dal bar Anna, quando i due sono stati investiti da un' auto diretta verso Alatri; il pasticcere 47enne – residente a Frosinone e titolare di un laboratorio per la preparazione di dolci in via Ceccano – è stato scaraventato sul manto stradale morendo sul colpo, mentre il parente 62enne è stato ricoverato all'ospedale Spaziani del capoluogo ciociaro, dove gli sono stati riscontrati diversi traumi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L'auto investitrice, una Smart proveniente da Frosinone, non si è fermata per prestare soccorso ma ha continuato la sua corsa. La Polizia stradale intervenuta sul posto ha dato l'allarme per le ricerche dell'autovettura incriminata col suo conducente. Secondo le testimonianze dell'incidente, l'urto è stato fragoroso, e quindi i segni riportati sulla vettura dovevano essere ben evidenti, difficili da occultare.

E così dopo alcune ore dal tragico fatto, alla caserma dei carabinieri di Alatri (Fr) si è presentata una ragazza di 25 anni, reo confessa di essere la conducente dell'auto pirata che ha travolto l'uomo, determinandone la morte. La donna al momento è indagata per omicidio stradale, riporta "Il Messaggero".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Daniele Stirpe, il pasticcere deceduto, era molto conosciuto a Frosinone. Nei prossimi giorni verrà effettuata l'autopsia sul corpo della vittima. Il tratto di strada dove è accaduto l'investimento mortale è spesso teatro di incidenti stradali gravi, tanto che è stata soprannominato dai residenti, arteria killer. Più volte è stata avanzata la richiesta di installare dossi artificiali lungo la via per dissuadere gli automobilisti a procedere ad alta velocità, ma fino a oggi non è stata ascoltata.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento