Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Settembre 2020

Pubblicato il

I forconi tornano a Roma

di Redazione

Domani incontro dei movimenti. Il leader Mariano Ferro:"Il governo ci ha sottovalutati"

Vogliamo svegliare questa Italia in tutti i modi possibili per creare un solido argine al tentativo di tenere in ginocchio il Paese".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lo ha detto il leader dei Forconi, Mariano Ferro, annunciando per domani alle 10, a Roma, all'hotel Nazionale di Piazza Montecitorio, un incontro del Coordinamento dei movimenti che ha dato inizio alle manifestazioni del 9 dicembre 2013. "Ci saremmo attesi dal governo – aggiunge – una diversa attenzione a quel chiaro messaggio che tante piazze d'Italia, pur tra confusione e qualche contraddizione, hanno lanciato di un popolo ormai allo stremo e con un malessere che ha raggiunto il livello di guardia. Ci attendevamo un'inversione di rotta e invece ci ritroviamo una proposta di legge elettorale che chiude le porte alle preferenze e pensa di lasciare fuori le minoranze, magari per ritrovarsi domani l'uomo solo al comando".

"Noi abbiamo fatto la nostra parte: abbiamo allontanato i violenti, cercato il dialogo, pagato il prezzo della confusione che ha originato la nascita di tantissimi leader – ha concluso – con la improbabile tendenza al comando, ci siamo fatti additare come venduti, abbiamo incassato gli insulti più beceri, ma se la risposta al malessere sociale sono l'indifferenza e l'arroganza, questo coordinamento di persone, destinato ad allargarsi, non può non prendere in considerazione una seconda fase. Saremo, come dice il presidente del consiglio, una minoranza della minoranza, ma abbiamo la presunzione di pretendere un Paese normale dalle nostre istituzioni, che negli ultimi dieci anni non abbiamo mai scelto"

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento