07 Agosto 2020

Pubblicato il

Litiga con la convivente e la caccia di casa

di Redazione

Lei chiama i Carabinieri che intervengono e trovano nel giardino due piante di marijuana

Un cittadino marocchino di 41 anni, già noto alle forze dell’ordine, dopo una violenta lite con la compagna, una 34enne cittadina moldava, anche lei con precedenti, l’ha cacciata di casa. A questo punto, la donna non potendo far rientro nell’abitazione ha chiamato il 112, sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia Roma Casilina. Il 41enne però alla vista dei militari dell’Arma, nel tentativo di eludere il controllo, li ha aggrediti colpendoli a calci e pugni ma è stato bloccato e arrestato.

I Carabinieri poi durante il controllo hanno notato nel giardino attinente all’abitazione due piante di marijuana alte circa un metro. Così per i due conviventi è scattata la denuncia per coltivazione illecita di stupefacenti. L’uomo, arrestato dai Carabinieri è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo e dovrà rispondere anche di resistenza violenza e lesioni a pubblico ufficiale.
260113

 

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi