Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Novembre 2020

Pubblicato il

Buone nuove per i pollici verdi

Coronavirus. Regione Lazio, firmata ordinanza per spostamenti agricoltori hobbisti

di Redazione

Il provvedimento permette lo spostamento per attività agricole e allevamenti di animali da cortile

La Regione Lazio ha emanato oggi, 15 aprile 2020, l’ordinanza che autorizza gli spostamenti, all’interno del proprio comune o verso comune limitrofo, per lo svolgimento in forma amatoriale di attività agricole e la conduzione di allevamenti di animali da cortile, sempre esclusivamente nel rispetto di quanto previsto dai Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da COVID – 19.

Le attività di coltivazione del fondo agricolo sono da considerarsi essenziali e di assoluta urgenza e necessità, in tema di rischio idrogeologico e di incendi boschivi, entrambi fortemente correlati alla corretta gestione dei fondi agricoli, anche in forma amatoriale.

Inoltre, l’attività di coltivazione agricola e di tutela degli animali da cortile allevati è da considerarsi essenziale, anche se svolta a livello amatoriale, perché i prodotti ricavati sono destinati all’autoconsumo familiare.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’ordinanza regionale permette lo spostamento: per non più di una volta al giorno; di un solo componente del nucleo familiare; limitatamente agli interventi necessari alla tutela delle produzioni vegetali e degli animali da cortile allevati, consistenti nelle indispensabili operazioni colturali che la stagione impone, ovvero per accudire gli animali allevati.

Sono escluse dall’applicazione dell’ordinanza le zone rosse regionali.

Lo dichiara in una nota la Regione Lazio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un’altra bella risposta da parte della Regione Lazio – afferma Riccardo Varone, Presidente di ANCI Lazio – che ha ascoltato le istanze arrivate dalla nostra associazione e dai Comuni durante l’ormai settimanale appuntamento in videoconferenza. Siamo molto contenti che le attività necessarie alla cura dei terreni e degli animali siano state regolamentate, questo può solo aiutare i Sindaci in questo momento di grave crisi”.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento