Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Aprile 2021

Pubblicato il

Riano Flaminio, Gianluca Guidi da “Oscar”

di Redazione

Nel quadro del Festival Teatro nelle Cave organizzato dal Comune di Riano Flaminio

Grande prova d'attore, ieri sera, di Gianluca Guidi a Riano Flaminio nella insolita, ma spettacolare cornice della cava tufacea messa a disposizione dalla Italtufo srl.

Una vera e propria immensa cava con altissime pareti squadrate dalle quali viene estratto il tufo.

Nel quadro delle rappresentazioni teatrali organizzate dal Comune di Riano, in collaborazione con gli “Amici del teatro nelle cave di tufo” e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Lazio, è andato in scena  “Oscar” di Gianluca Guidi, per la regia di Massimo Popolizio, su materiali raccolti da Masolino D’Amico.

Lo spettacolo, che punta sulla efficacissima presenza del solo Guidi, coraggiosamente a piedi nudi sul palco nonostante la temperatura e l'umidità novembrina, è un omaggio ad Oscar Wilde, un ritratto umano che racconta gli aspetti più contraddittori di uno degli autori più amati e discussi della letteratura.

L'infanzia, il rapporto con la madre, la fama e la notorietà delle sue opere, il periodo buio delle accuse di omosessualità, la prigionia e infine la morte, dimenticato da tutti, nella stanza di un piccolo albergo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Oscar Wilde viene raccontato, come mai prima, tra narrazioni e citazioni teatrali e brani musicali. 

“Anche quest’anno – afferma Italo Arcuri, assessore alla Cultura del Comune – nonostante i riverberi economici della violenta ondata di maltempo che a fine gennaio ha colpito tutta Roma nord e Riano in particolare, che aggiungono pesantezza monetaria al già esiguo nostro bilancio, siamo riusciti a organizzare la Rassegna che è un fiore all’occhiello per tutta l’area a nord di Roma. Ce l’abbiamo fatta grazie alla testardaggine e all’impegno di chi il Festival l’organizza e grazie alla collaborazione delle attività finanziarie e commerciali che hanno confermato o assegnato per la prima volta il loro contributo al Festival”.

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento