Pubblicato il

Cautela non è mai troppa

Roma. Petardo ferisce al volto 15enne, è grave

di Redazione
Trasferito dal pronto soccorso del policlinico Casilino al Bambino Gesù
ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma
Vuoi la tua pubblicità qui?

Un 15enne romano, è rimasto gravemente ferito al volto dall‘esplosione di un petardo. L’episodio è avvenuto a Roma in zona Tor Sapienza, riporta l’Adnkronos. L’adolescente è stato soccorso e portato al pronto soccorso del policlinico Casilino, dove successivamente è stato trasferito all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Il ragazzo non ha mai perso conoscenza. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, che indagano sulla vicenda.

Botti, petardi ed esplodenti rilasciano in atmosfera, oltre alle polveri sottili, parecchie diossine, ovvero sostanze potenzialmente cancerogene. E’ risaputo che maneggiare prodotti contenenti sostanze esplosive può mettere a serio rischio persone, animali e cose, ma la cautela non è mai troppa.

Classificazione dei fuochi d’artificio

I fuochi d’artificio sono divisi in quattro categorie, a seconda del livello di rischio e ognuna è contraddistinta dalla lettera F e da un numero. Più è alto il numero, più è alto il rischio.

Vuoi la tua pubblicità qui?
  • Categoria F1: presentano un rischio potenziale estremamente basso e un livello di rumorosità trascurabile. Possono essere usati in spazi confinati, dunque comprendono i fuochi d’artificio destinati ad essere utilizzati anche all’interno.
  • Categoria F2: hanno un basso rischio potenziale e un basso livello di rumorosità. Si usano al di fuori degli edifici, anche se è possibile spararli in spazi confinati.
  • Categoria F3: il rischio potenziale è medio e il livello di rumorosità non è nocivo per la salute umana. Sono destinati ad essere usati in grandi spazi aperti.
  • Categoria F4: il rischio potenziale è elevato, perciò devono essere usati esclusivamente da persone molto esperte, con conoscenze specialistiche. Sono infatti anche detti “fuochi d’artificio professionali”. Il livello di rumorosità non è nocivo per la salute umana.

L’Unione Europea ha definito cos’è un articolo pirotecnico nella direttiva 2013/29/UE e fissa i requisiti essenziali di sicurezza che esso deve soddisfare per poter finire sul mercato; non solo, sono stati definiti anche i limiti di età di utilizzo, a seconda della diversa categoria di appartenenza dei fuochi d’artificio.

Per la maggior parte, gli articoli pirotecnici devono essere utilizzati da maggiorenni e, in alcuni casi, da maggiorenni specializzati sul tema ad eccezione dei prodotti di categoria F1 che possono essere acquistati e utilizzati anche da ragazzi più giovani, ciò deve essere per legge specificato in etichetta. ( Dal sito altroconsumo.it)

Altroconsumo è l’associazione per la tutela e difesa dei consumatori più diffusa in Italia.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?