Vuoi la tua pubblicità qui?
20 Settembre 2021

Pubblicato il

Scandalo Catania, il Latina Calcio difende Bruscagin

di Redazione
Fra le sette partite truccate risulta anche Latina-Catania 1-2. Coinvolto il pontino Bruscagin, difeso dalla società

La difesa di Bruscagin arriva direttamente dal Latina che sul proprio sito ufficiale svincola sé stessa e il suo calciatore dal nuovo ciclone di manipolazione e scommesse nel mondo del calcio. Secondo la procura di Catania il difensore classe '89 – cresciuto nelle giovanili del Milan, in forze ai nerazzurri dal 2012 – avrebbe preso parte attiva all'illecito.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Non è di questo avviso il Latina. Che prende una posizione netta: "Con riferimento alle ipotesi accusatorie che vorrebbero il coinvolgimento del calciatore Matteo Bruscagin in vicende di malaffare calcistico allo stato non ancora ben delineate, l’Us Latina calcio – nel riporre la massima fiducia e considerazione nell’operato degli organi inquirenti statali e federali – intende, nel contempo, esprimere la più totale solidarietà e vicinanza nei confronti del proprio tesserato, essendo assolutamente certa della sua estraneità a qualsiasi condotta illecita o antiregolamentare”. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

La nota che si legge sul sito ufficiale della società sembra non lasciare adito a dubbi: il Latina è estraneo ai fatti e crede fortemente nel senso di legalità di Bruscagin. Il colpo è comunque difficile da attutire. A due mesi dall'inizio del terzo campionato in Serie B, la società si trova di fronte a una situazione spinosa. La procura di Catania vede il vicino il risultato: dopo aver arrestato Pulvirenti e altri setti dirigenti, il mirino è spostato su Lo Monaco (proprietario del Messina, ex braccio destro di Pulvirenti) e altri nomi importanti. L' indagine sui 'treni del gol' – come il presidente rossazzurro chiamava le partite truccate – continua inarrestabile. L' ipotesi che la procura possa chiedere una sanzione pesante per Bruscagin e il Latina è credibile.

L'accusa di frode sportiva non sarà facile da smontare. L'errore del difensore pontino sul primo gol del Catania da mancanza tecnica si è trasformato in un indizio importante per la combine della partita – che finì 1-2 in favore dei siciliani -. Iuliano sostituì l'ex Milan nel primo tempo, una scelta che rischia di diventare inquietante. A Latina l'ottimismo non è mai mancato. Ora più che mai bisognerà essere uniti. La speranza è che Bruscagin non abbia preso quel 'treno' verso Catania. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo