Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Settembre 2021

Pubblicato il

A fine anno è tempo di bilanci: intervista al sindaco di Gorga Andrea Lepri

di Redazione
Il primo cittadino di Gorga fa il punto sui primi mesi di amministrazione e augura buone feste ai suoi concittadini

A fine anno è tempo di bilanci e il Sindaco di Gorga, Andrea Lepri, al nostro giornale, ne fa uno del proprio mandato iniziato alla fine del mese di maggio.

Sono trascorsi sette mesi dal suo insediamento come primo cittadino di Gorga, quali risposte avete dato finora ai cittadini?

“Fortunatamente venivo da un’esperienza politica consolidata come Amministratore da 15 anni e credo di buon governo, avendo ricoperto la carica per 13 anni di Assessore ai Lavori Pubblici, al Commercio e all’Urbanistica. E’ fuor di dubbio che come Sindaco le responsabilità e le differenze sono notevoli. Oggi mi interpellano su tutto. Il primo punto del mio programma è stato rispettato: coinvolgere tutte le Associazioni del territorio, come in occasione delle Feste natalizie (il 28 il Villaggio di Natale e le altre manifestazioni fino al 6 gennaio). Se non c’è collaborazione tra il Comune, i cittadini e le Associazioni, l’Amministrazione non può andare lontano. Da soli non ce la faremmo per cui abbiamo instaurato un dialogo proficuo anche con le mamme, la Pro Loco, gli Amici del cavallo, la Banda, sempre nel rispetto dei ruoli reciproci, assumendoci le responsabilità da entrambe le parti. Diamo spazio a tutte le Associazioni in occasione del Natale, del Carnevale e dell’Estate Gorghiana, in tal modo si può giungere al rilancio turistico del paese. Quest’anno l’Osservatorio è stato visitato da circa 9.000 persone, per la maggior parte alunni e studenti, ma occorre una guida turistica che illustri le tante bellezze di Gorga. Fino ad ora ci hanno pensato le mamme amiche a cui ritengo sia dovuto un contributo confidando nella Regione, l’Ente del Turismo. Dopo l’autorizzazione al cambio di finanziamento, potranno iniziare i lavori per la palestra che termineranno entro il 15 ottobre 2020. Per Gorga è molto importante, rappresentando un luogo di aggregazione extra scolastico e spero all’interno di far realizzare un campo di pallavolo. Altro lavoro è il rifunzionamento dell’ascensore detto ‘missile’ che porta alla chiesa di San Michele Arcangelo. Ha funzionato solo pochi mesi nel 1994, ma è basilare utilizzarlo soprattutto da parte degli anziani. Abbiamo sistemato l’area di ingresso al paese detta ‘delle panchine’coi 40.000 euro del decreto Salvini. Con 98.000 euro contiamo di completare la strada che porta all’Osservatorio, agganciandola al percorso della Via Crucis. Nell’ultimo tratto vi si potranno trasportare in auto solo i disabili. Un ringraziamento va ad ACEA per la realizzazione di due depuratori. Chi ha criticato questa scelta un po’ grandiosa per il Comune dovrà ricredersi perché ACEA ha pensato ai futuri cittadini, poiché Gorga crescerà. Inoltre quando si fa la manutenzione ad uno, con le pompe di rilancio si inviano i liquami all’altro, così tutto il paese è servito. Io li ho consigliati nell’accorciare il tragitto, modificando il percorso, in cambio dell’asfaltazione di via dei Castagni. Inoltre hanno messo in bilancio i tratti mancanti della rete fognaria. Altro rapporto a cui tengo molto è con la scuola; con la nuova Dirigente Dott.ssa Maria Rosaria Visone abbiamo instaurato un rapporto diretto, ma franco. Ho promesso di aumentare i contributi in modo che partecipino ai progetti per le piccole scuole. Altro capitolo è l’attenzione al decoro urbano. A breve subentreranno in Consiglio Comunale i due non eletti a due Assessori: Cristian e Benedetta. Abbiamo un centro anziani molto efficiente: c’erano da posizionare i cestini per i rifiuti e si sono offerti di farlo”.

Quali sono i prodotti tipici culinari di Gorga che possono trovare i turisti?

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Senz’altro il ‘tortello con la marmellata di more’ e poi la ‘mantovana’ forse importata dalla moglie di un medico. Essendo Comune di montagna, è famoso il nostro abbacchio, il castrato e gli gnocchi a ‘coda de sorica’”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Quale augurio vuole fare ai suoi concittadini e quale auspicio per il 2020?

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Auguro Liete feste, trascorse in serenità. Auspico che dai bambini agli adulti tutti possano realizzare i propri sogni. Non bisogna mai arrendersi e combattere per essi. Come comunità spero nella fattiva collaborazione con tutti e che cresca il turismo sia visitando l’Osservatorio, sia il realizzando Orto botanico e riqualificando i nostri sentieri, la nostra montagna con il CAI; inoltre che a Gorga siano realizzati impianti sportivi come il campo della pallavolo e del calcio per ospitare le squadre in ritiro, magari di serie D. Abbiamo un panorama invidiabile, l’aria buona, cibo genuino: cosa chiedere di più?”.    

Foto di Roberto Benedetti

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo