Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Settembre 2021

Pubblicato il

As Roma – Genoa 2-0, le pagelle: Doumbia letale, super-Florenzi

di Redazione
Bene De Rossi e Torosidis, prova di grande sacrificio per Ibarbo: voti e giudizi dei protagonisti di Roma-Genoa

La Roma trova la seconda vittoria consecutiva in quattro giorni, e dopo lo 0-3 di Sassuolo batte per 2-0 i rossoblù di Gasperini, ancora pienamente in corsa per la conquista di un posto nella prossima Europa League.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I numeri tornano a sorridere a Garcia, con la sua squadra che in questi ultimi due turni di campionato ha realizzato ben 5 gol riuscendo a blindare la porta in entrambe le occasioni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un’altra ottima risposta il tecnico francese la riceve da Seydou Doumbia, al secondo gol consecutivo, che sta dimostrando pian piano tutto il suo valore e la sua capacità di essere presente e decisivo in area di rigore.

Ecco voti e giudizi di tutti i protagonisti di oggi:

Roma

De Sanctis 6,5: si fa trovare pronto quando serve, come sulla botta di Iago Falque e su un altro paio di conclusioni insidiose. Prende qualche rischio con un’uscita avventata ma fortunatamente non è un’azione decisiva per il risultato finale.

Florenzi 7,5: miglioramenti esponenziali i suoi, partita dopo partita assume sempre di più i connotati del Campione. Oltre a mettere continuamente in mostra le sue enormi doti tecniche, si dimostra pienamente a suo agio nel ruolo da terzino destro, che forse potrebbe diventare la sua posizione principale.
Atleticamente superiore agli altri, lo dimostra lo straordinario coast to coast al 94’ minuto.

Manolas 6,5: Nell’uno contro uno è praticamente insuperabile, e spesso Niang si trova a “sbattere” contro il muro greco. Prende un’ammonizione evitabile, ma è lui il vero top player del reparto difensivo.

Astori 6: Come al solito non brilla per la tecnica e la bellezza dei suoi interventi, ma sicuramente è efficace quanto basta. Giocare con Manolas rende tutto più facile ma è da riconoscere all’ex Cagliari una prestazione personale sicuramente sufficiente.

Torosidis 6,5: se con tre esterni bassi di piede mancino a disposizione c’è lui a sinistra, qualcosa vorrà pure significare. Toro è da diversi anni una sicurezza nella rosa giallorossa, non protesta mai se non gioca e quando viene impiegato fa sempre il suo.
Quest’oggi domina a sinistra, trovandosi in difficoltà solo nel finale presumibilmente per stanchezza.

Nainggolan 6,5: Ennesima ottima prestazione quella del belga, che è tornato a dare quantità e qualità alla mediana giallorossa. Le sue accelerazioni spezzano il pressing degli avversari, e spesso e grazie a una giocata che nascono le azioni pericolose della squadra. Imprescindibile.

De Rossi 7: Finalmente il De Rossi che vorremmo vedere ogni  partita: preciso negli interventi difensivi, pericoloso da fuori area con la potenza del suo tiro e soprattutto senza commettere errori banali. DDR rialza la testa e da un apporto decisivo per la conquista della vittoria, quando vuole sa essere ancora tra i migliori centrocampisti d’Europa.

Pjanic 6 : leggermente peggio rispetto alle ultime uscite, aspetta almeno mezz’ora prima di trovare uno spunto dei suoi, che porta infatti all’ammonizione di Rincon. Nel complesso partita sufficiente, e per oggi va bene così.
(70' Yanga Mbiwa 6: Entra come a Sassuolo per dare manforte dietro e coprire la fascia destra di difesa, e riesce nel compito senza particolari sbavature.)

Ibarbo 6,5: corre tantissimo dal primo minuto di partita, dimostrando qualità atletiche e fisiche superiori alla norma. Pochi gli spunti offensivi ma il suo lavoro è fondamentale ed encomiabile. Se si ricordasse di passare di più la palla ogni tanto, sarebbe davvero pericoloso.
(86' Holebas sv)

Doumbia 7: percentuale di realizzazione vicina al cento per cento, ritrova il gol dopo il colpo di testa a Sassuolo di 3 giorni fa. Pian Piano si sta inserendo al meglio nello scacchiere giallorosso, migliorando l’intesa con i compagni e soprattutto mostrando le sue qualità. Oltre al gol, da centravanti puro,  ha un altro paio di ottimi spunti offensivi. Esce per un problema fisico, sperando che proprio ora non sia nulla di grave.
(60' Iturbe 5,5: ha smania di farsi vedere, vuole segnare con tutte le sue forze e ha una voglia matta di correre in campo.  Questo lo porta ad essere confusionario ed impreciso ma deve restare tranquillo, perché ha ancora tanto tempo davanti per dimostrate di valere il prezzo del suo cartellino)

Gervinho 5,5: Leggermente in ripresa rispetto a Sassuolo, ancora una volta però incide poco. Quando riesce a trovare il guizzo in area riesce sempre a creare pericoli per la porta avversaria, il problema è tutto il resto della partita che lo vede spesso distratto e fuori dalla manovra corale della squadra.

Garcia 7: conferma il 4-4-2 “mascherato” da 4-3-3, con Ibarbo inserito per fare l’ago della bilancia sulla fascia. Conferma gli uomini più in forma del momento e l’andamento della partita gli da ragione. Ci sono tutte le possibilità di salvare (parzialmente) questa annata disastrosa consolidando il secondo posto.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo