Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Settembre 2020

Pubblicato il

Atac. 115 interinali saranno assunti

di Redazione

L'ass. Improta: "Se la Regione non sblocca i fondi, non potremo pagare gli stipendi"

115 interinali in più da assumere: questi i numeri comunicati da Micaela Quintavalle, a margine di un incontro tra la parte sindacale Cambia-Menti M410 e l’assessore alla Mobilità di Roma Capitale Guido Improta.
Non solo. “Tra 48 ore – scrive la Quintavalle sul suo profilo Facebook – sapremo con certezza data e modalità del bando”.
Alcune certezze, comunque, ci sono. A comunicarle, la stessa Quintavalle. E quindi: gli interinali saranno chiamati a fine febbraio; verranno chiamati da Atac a tempo indeterminato con rinnovo successivo a tempo indeterminato. E’ stata scelta anche la società interinale che si occuperà delle selezioni, anche se i 115 già individuati godranno di una corsia preferenziale. Infine, non ci saranno limiti di età.

Non solo. Novità importanti anche sul capitolo dei servizi: sembra che saranno installati dei bagni in tutta Roma per Atac, Ama e Taxi. Si tratterebbe di “strutture fisse e che rispettino il decoro urbano” – scrive la Quintavalle.
“Forse – continua la leader di Cambia-Menti – iniziano a capire che la dignità dei lavoratori va tutelata”.

A fronte di questo successo, però, è arrivata una comunicazione: “Improta – scrive sul suo profilo Facebook la Quintavalle – ha esordito parlando della mancanza di soldi, del fatto che solo fino al 31 marzo si potranno pagare gli stipendi, e che per i fondi bisogna aspettare la Regione“.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sul piatto della bilancia anche il discorso della privatizzazione: se ne è parlato durante l’incontro con Improta. L’assessore sembra non essere favorevole ad una soluzione privata, ma per evitarla bisogna che l’azienda presenti un piano di risanamento ben dettagliato.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento