Vuoi la tua pubblicità qui?
31 Luglio 2021

Pubblicato il

CC di Latina, tutte le operazioni per il controllo del territorio

di Redazione

Arresti e denunce a SS. Cosma e Damiano, Sperlonga, Castelforte, Aprilia e Gaeta

In data 29 marzo, i militari della locale Stazione Carabinieri traevano in arresto G. L., 60enne di Napoli ma di fatto domiciliato in SS. Cosma e Damiano, in esecuzione dell’ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale Ordinario di Napoli, dovendo scontare la pena residua di anni 1 mesi 2 e giorni 28 di reclusione per il reato di “estorsione aggravata dal metodo mafioso” commesso a Napoli. dopo le formalità di rito l’arrestato veniva tradotto presso la casa circondariale di Cassino così come disposto dall’A.G.

Sempre ieri, i militari della dipendente tenenza di Gaeta, nel corso di predisposti servizi finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio, deferivano in stato di libertà per i reati di “introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi” e “ricettazioneun cittadino bengalese di 34 anni residente a Napoli, sorpreso mentre era intento a vendere merce contraffatta ai bagnanti. Il predetto veniva trovato infatti in possesso di 49 paia di occhiali da sole, con marchi contraffatti. che venivano sottoposti a sequestro.

I Carabinieri della locale stazione di Castelforte, nel corso di specifici servizi di controllo del territorio, traevano in arresto per il reato di “spendita di moneta falsa continuata in concorso” un 54enne ed un 46enne entrambi residente in Campania.  i predetti venivano intercettati dai militari operanti a bordo di un’autovettura e all’atto del controllo gli stessi mostravano un’agitazione tale da far presuppore che occultassero qualcosa e, a seguito di perquisizione personale e veicolare, venivano trovati in possesso di 2 banconote del taglio di € 50,00 e di € 20,00 palesemente contraffatte. Da ulteriori accertamenti emergeva che l’autovettura in uso agli stessi risultava già da ricercare in quanto segnalata per aver posto in essere analogo reato in nella provincia di Frosinone cedendo una banconota del taglio di 50 euro ad esercizio commerciale. Le banconote sono state sottoposte a sequestro. Gli arrestati venivano ristretti presso le camere di sicurezza della stazione carabinieri di Scauri (LT) in attesa del rito direttissimo fissato per la mattinata odierna presso il tribunale di cassino.

Ad Aprilia i militari della locale stazione unitamente ai colleghi del nucleo operativo ecologico di Roma, hanno denunciato in stato di libertà per il reato di “deposito incontrollato sul suolo di rifiuti senza autorizzazione”  un 69enne residente in Calabria poiché, durante un controllo, venivano rinvenuti abbandonati rifiuti speciali e pericolosi, materiale da risulta, plastiche ed eternit, su un terreno avente una superficie di circa 20.000 mq, di proprietà di una società di cui il denunciato è socio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sempre ad Aprilia, in data 30 marzo, a seguito attività investigativa, i Carabinieri del locale nucleo operativo e radiomobile hanno deferito per i reati di “estorsione e simulazione di reato” un 32enne di origini dominicane residente ad Aprilia, un 37enne di nettuno ed un 22enne di origini irachene residente a Roma. i predetti, nella mattinata del 28 marzo, simulando il sequestro di persona di uno di loro (nello specifico il cittadino dominicano), tentavano di estorcere all’ex moglie di lui la somma di 1.000 euro, richiedendo ulteriore denaro che non ricevevano solo per l’indisponibilità economica della donna. Approfondimenti investigativi consentivano di rinvenire all’interno dell’abitazione del dominicano 0,6 grammi di “cocaina” e di rintracciare successivamente i tre uomini all’esterno di un locale pubblico nel comune di Ardea, dove la donna si doveva presentare per la consegna dell’ulteriore somma di denaro, scongiurando così l’evento criminoso prospettato. La sostanza stupefacente veniva sottoposta a sequestro.

A Sperlonga, i militari dell’arma del luogo, a conclusione di specifica attività investigativa, identificavano e deferivano in stato di libertà per il reato di “detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti” un 20enne del luogo. L’uomo, a seguito di perquisizione domiciliare presso un’abitazione presa in locazione, veniva trovato in possesso di 5,8 grammi circa di marijuana. Lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

 

 

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento