Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Luglio 2021

Pubblicato il

Rsa da inferno

Civitavecchia, anziani maltrattati e umiliati in una casa di cura: 17 arresti

di Chiara Fedeli

Gli anziani degenti, maltrattati e umiliati, vivevano un vero e proprio inferno nella casa di cura in cui si trovavano

Si sono concluse oggi le indagini preliminari che hanno portato all’arresto di 17 persone indagate per maltrattamento, sequestro di persona e falsità ideologica. Si tratta del personale di una Residenza sanitaria assistenziale di un comune costiero.

È quanto emerge dal comunicato stampa dei Carabinieri di Civitavecchia, che ha riportato la notizia dell’arresto, questa mattina, di 17 unità del personale, tutti infermieri e operatori sociosanitari. Questi ultimi in una casa di cura per anziani, sottoponevano i degenti a dei veri e propri maltrattamenti. I pazienti erano così costretti a delle condizioni di vita al limite dell’umanità. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Percosse e umiliazioni si sommavano alla trascuratezza in cui venivano lasciati gli anziani. I pazienti subivano un vero e proprio inferno di maltrattamenti, come l’essere legati ai letti con le lenzuola, o l’essere costretti a ingerire cibo frullato iniettato in gola direttamente con la siringa, rischiando il soffocamento. I degenti venivano inoltre lasciati soli e senza cure per diverse ore, con i pannoloni sporchi, sia nelle loro stanze sia nella sala ricreativa. Inoltre, il personale somministrava loro benzodiazepine e antipsicotici al di fuori delle prescrizioni mediche. Una vera e propria tortura. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

La denuncia al Comando Stazione competente del Nucleo Operativo della Compagnia di Civitavecchia dai familiari di uno dei degenti della struttura ha permesso così di avviare le indagini e di portare alla luce la disumanità inflitta da parte di chi si sarebbe dovuto occupare di loro. Ora i 17 operatori dovranno rispondere ai reati di maltrattamenti, sequestro di persona e falso

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento