Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Novembre 2020

Pubblicato il

Donna murata in casa ritrovata a Fontechiari

di Redazione

Appartiene a Samanta Fava, scomparsa a Sora lo scorso anno, il corpo ritrovato ieri a Fontechiari

"Sono in corso accertamenti per il riconoscimento del corpo. Il resto sono solo ragionamenti frutto di fantasia". Lo ha detto poco fa all'ANSA il procuratore capo di Cassino(Frosinone), Mario Mercone, parlando del ritrovamento del corpo di una donna in un' abitazione al centro di Fontechiari, piccolo comune vicino a Sora, in Ciociaria. Il corpo e' stato rinvenuto nel pomeriggio dalla polizia: era murato in una parete in una casa di via Scesa. A coordinare le indagini il pm Alfredo Mattei. La procura di Cassino indaga sulla scomparsa di Samanta Fava, la donna di 35 anni, di cui si sono perse le tracce dal 3 aprile del 2012. La scoperta del cadavere è stata fatta nell'abitazione dell' unico indagato per occultamento di cadavere. 

Più tardi arriva la conferma all'ipotesi degli inquirenti:
Appartiene a Samanta Fava, la donna scomparsa a Sora lo scorso anno, il corpo ritrovato oggi a Fontechiari, nel frusinate. Il cadavere era seppellito nel giardino di casa di un uomo, conoscente della 37enne, e indagato già per la scomparsa della donna. Proprio l'uomo, infatti, aveva detto di averla buttata nel fiume Liri, dove è stata cercata per settimane, dopo la morte per un malore. (Fmu/ Dire)

Vuoi la tua pubblicità qui?

Una vicenda drammatica, quella di Samanta Fava, della quale si erano perse le tracce quattordici mesi fa, il 2 aprile del 2012, quando la commessa trentaseienne, separata e madre di un figlio, era sparita nel nulla. Qualche giorno dopo la sua scomparsa l'ex marito e i genitori, insospettiti dalla sua assenza, soprattutto nei confronti del bambino al quale era molto legata, presentarono denuncia alla polizia. Da quel momento le indagini non si sono mai fermate, fino a un mese fa, quando un uomo venne interrogato e dichiaro' di aver gettato Samanta nel fiume dopo un malore. Una versione, questa, che non e' stata mai ritenuta attendibile dagli investigatori e che ieri ha portato la procura e la polizia a ispezionare l'abitazione dell'uomo nel piccolo paese della Valle di Comino. (AGI)

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento