Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Luglio 2020

Pubblicato il

Dorfles alle scuole tuscolane

di Redazione

Il conduttore (insieme a Veronica Pivetti) di “Per un pugno di libri”, fortunata trasmissione 
di Rai Tre, torna nella cittadina tuscolana per un incontro dibattito culturale

Venerdì 1 febbraio 2013 alle ore 17 nell’Auditorium delle Scuderie Aldobrandini del Comune di Frascati, con ingresso libero fino ad esaurimento posti, Piero Dorfles incontra i giovani studenti delle scuole tuscolane per un dibattito sul suo libro «Il ritorno del Dinosauro. Una difesa della cultura» (Garzandi Libri – Collana: Saggi). L’evento è a cura di Gianna Clemente, del Giornale Radio Rai, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Frascati. l'incontro-dibattito e' un progetto inserito nel programma scolastico voluto dalle professorese del Liceo Classico e Linguistico Marco Tullio Cicerone , Teresa Barberio, Raffaella Spaziani e Laura Cannella. L'istituto Salesiano Villa Sora (Classico e Scientifico) prof.ssa Laura Ferrante e Francesca Cupellini. Liceo Scientifico Bruno Touschek con la professoressa Barbara Fiore.

«Siamo particolarmente felici che un grande intellettuale, uomo di cultura e scrittore come Piero Dorfles, autore di libri di affascinanti sulla comunicazione e di straordinaria attualità torni a Frascati, protagonista di un incontro con i giovani studenti delle scuole superiori del territorio – dichiarano il sindaco Stefano Di Tommaso e l’Assessore alle Politiche Culturali Gianpaolo Senzacqua -. Siamo convinti il dibattito che prenderà spunto dal suo saggio “Il ritorno del Dinosauro. Una difesa della cultura”, coordinato dai docenti e dai professori sarà di estremo interesse e rilancerà la centralità e l’importanza del ruolo della cultura per la formazione delle nuove generazioni. Ringraziamo la nostra concittadina Gianna Clemente, del Giornale Radio Rai, che ha curato con grande passione questo nuovo importante evento».

Prendendo spunto dal cinema, dalla televisione e dai fumetti, Piero Dorfles ci aiuta a capire come le contraddizioni della modernità rischiano di impoverire la nostra vita interiore e il nostro ruolo sociale. Quello che propone Il ritorno del dinosauro – illustrandoci dall'interno il funzionamento delle istituzioni del nostro paese – è una prospettiva in cui la cultura può rappresentare un antidoto all'involuzione in corso. Perché in un contesto in rapidissima mutazione, solo la cultura – ovvero saper progettare il futuro senza perdere il contatto con le nostre radici – può aiutarci a compiere scelte consapevoli e dare un senso e una direzione alla nostra esperienza.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi