Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Settembre 2021

Pubblicato il

Fiumicino, tra passeggeri dal Regno Unito c’è un positivo a Covid “inglese”

di Redazione
Tra i 351 passeggeri rientrati ieri dal Regno Unito a Fiumicino, uno è stato confermato positivo al tampone molecolare per Covid "inglese"
Covid variante inglese Fiumicino

Variante inglese del Covid-19 riscontrata tra i passeggeri di rientro all’aeroporto di Fiumicino. I 351 passeggeri rientrati ieri dal Regno Unito sono stati sottoposti a test: uno è stato confermato positivo al tampone molecolare.

Covid “inglese” a Fiumicino, le comunicazioni dello Spallanzani

Lo fa sapere l’Unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio. La quale spiega anche che “è stato immediatamente posto in isolamento. E si è avviata, allo Spallanzani di Roma, la procedura per l’isolamento della sequenza del virus per verificare la cosiddetta variante. Il piano dei controlli ha funzionato, in pochi minuti si sono organizzati i flussi e il servizio è stato eccellente”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Inoltre “lo Spallanzani ha emanato l’indicazione a tutti i laboratori della Rete Coronet del Lazio di mettersi in contatto con il laboratorio regionale di riferimento dell’Istituto Spallanzani nel caso di positività al tampone molecolare di soggetti provenienti dal Regno Unito“. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’Istituto Spallanzani, inoltre, comunica che “i virus mutati del Sars-coV-2 sono una evenienza che si è già verificata in questa pandemia. Ad esempio, subito dopo l’estate il ceppo predominante in Europa, compresa l’Italia, è stata una variante probabilmente introdotta dalla Spagna”.

Anche a Bari un sospetto di variante del Sars-coV-2 proveniente dal Regno Unito, si tratterebbe di una ragazza arrivata giovedì 17 da Londra. Si attendono ulteriori esami. Avviata l’indagine epidemiologica sui passeggeri dello stesso volo.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo