Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Settembre 2021

Pubblicato il

Soccorso navale

Gaeta e Isole Pontine rimarranno senza motobarca antincendio dei Vigili del Fuoco

di Redazione
Eppure "nel 2020 sono stati 14 gli interventi in mare per incendi di imbarcazioni, e nel 2021 finora 11"
ponza
Isola di Ponza

Le Isole Pontine, chiamate anticamente in latino Pontiae īnsulae, dal nome dell’isola maggiore Ponza, sono un arcipelago di origine vulcanica situato nel Mar Tirreno al largo delle coste del Golfo di Gaeta, estendendosi complessivamente per circa 12 km² con una popolazione complessiva di circa 4.000 abitanti (ponzesi), che nel periodo estivo aumenta sensibilmente a causa di un intenso movimento turistico.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Si tratta di sei isole: Gavi, Zannone, Palmarola, Ventotene, Santo Stefano e la maggiore, Ponza, da cui l’arcipelago prende il nome. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Gaeta e le Isole Pontine rimarranno senza il soccorso navale e antincendio dei Vigili del Fuoco poiché il dipartimento dei vigili del fuoco ha trasferito l’unità navale VF 1086 dal distaccamento nautico di Gaeta al distaccamento nautico di Civitavecchia. Stanno tirando la coperta corta da una parte all’altra invece di risolvere il problema”.

Conapo, Sindacato dei Vigili del Fuoco

La denuncia arriva da Rossano Riglioni Segretario per il Lazio del Conapo, il sindacato autonomo dei Vigili del fuoco. “Purtroppo – spiega Riglioni – la cronica mancanza di unità navali dei vigili del fuoco a Civitavecchia a suo tempo segnalata da questo sindacato ha portato il Dipartimento a togliere un imbarcazione valida a Gaeta sostituendola con un gommone bimotore privo di sistema antincendio e non idoneo a fare soccorso in mare.

Gaeta e Isole private del soccorso in mare dei Vigili del Fuoco

Eppure a Gaeta e isole è necessario avere un unità navale antincendio per dare soccorso in mare e fronteggiare gli incendi di imbarcazioni poiché nel 2020 sono stati 14 gli interventi di questo tipo e nel 2021 finora 11, tutti casi in cui la mancanza dei Vigili del fuoco avrebbe comportato conseguenze irreparabili. Per questo non capiamo come abbia potuto il ministero dell’interno privare questa porzione di costa tirrenica – così trafficata dal punto di vista diportistico e commerciale – del soccorso in mare dei Vigili del fuoco.

Sarebbe stato meglio – aggiunge Riglioni – togliere un unità navale antincendio dai distaccamenti portuali che ne hanno due anche se dislocate dall’altra parte d’Italia. Questo perché i fuori servizio delle imbarcazioni di Civitavecchia dureranno ancora mesi e quindi il tratto di costa da Anzio/Nettuno fino alla foce del Volturno rischia di rimanere sguarnito di un efficace soccorso nautico da parte dei Vigili del Fuoco per tutto questo periodo.

E’ ora di smetterla di spogliare un altare per vestirne un altro, servono interventi strutturali seri nel medio-lungo periodo e scelte strategiche più oculate nell’immediato per garantire un efficace copertura di tutte le coste italiane. Per questo chiediamo l’attenzione del prefetto di Latina”, conclude il Segretario regionale del CONAPO.

(Com/Sor/ Dire) 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo