Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Luglio 2020

Pubblicato il

Gaeta/Stadio Riciniello

di Redazione

La Federazione concede deroga fino a conclusione stagione agonistica

La Lega nazionale dei dilettanti, con fax del 25 gennaio, ha comunicato al sindaco Cosmo Mitrano la concessione di una deroga per l’utilizzo del campo sportivo Riciniello per lo svolgimento delle gare ufficiali dei vari campionati agonistici.

La decisione della Lega è maturata a seguito delle azioni intraprese dall’Amministrazione Mitrano sin dal suo insediamento e dalla solerzia del delegato allo sport Luigi Ridolfi.

In piena sinergia con l’attuale concessionario della struttura, Giuliano Pierro, l’Amministrazione è riuscita a porre in essere tutti gli atti richiesti dalla Lega per ottenere l’auspicata deroga che durerà fino alla conclusione dei campionati in corso. Al termine della stagione agonistica inizieranno i lavori per il completo rifacimento del manto sintetico, come da contratto già stipulato dalla società sportiva concessionaria «ASD Atletico Gaeta». Dopo l’omologazione del Palamarina, avvenuta nello scorso mese di dicembre, un altro tassello si aggiunge all’operato dell’Amministrazione Mitrano nel settore dello sport al quale, a breve, si aggiungerà l’inaugurazione del rinnovato campo sportivo di San Carlo.

Nel ringraziare tutte le società sportive che hanno dovuto subire un disagio di natura logistica, Ridolfi sottolinea che «sin dal suo insediamento, l’Amministrazione Mitrano ha dovuto affrontare la gravosa problematica della indisponibilità di tutti gli impianti sportivi cittadini privi di omologazione». Inoltre, Ridolfi è soddisfatto per essere riusciti a migliorare i rapporti istituzionali con le federazioni competenti «che – spiega – si erano deteriorati con le passate amministrazioni civiche, contribuendo ancor più ad incancrenire il problema per cui si è dovuto procedere anche a una ricucitura di detti rapporti ponendo in essere impegni, puntualmente rispettati e culminati con atti concreti». Il delegato allo sport afferma che «il raggiungimento degli obiettivi prefissati non costituisce una sorta di miracolo ma unicamente un atto dovuto da chi è stato chiamato a ricoprire un ruolo di tutela dei diritti della collettività». E conclude ringraziando« il sindaco Mitrano per avermi dato l’opportunità di potermi rendere utile alla mia città dimostrando un alto senso di democrazia partecipata e di coinvolgimento nella vita amministrativa cittadina».
 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi