Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Settembre 2021

Pubblicato il

Lazio Green

Il Lazio premia i “Comuni Ricicloni”. Ecco i migliori nella raccolta differenziata

di Chiara Fedeli
Risultati che rispondono con i fatti al disastro ambientale di Roma

Presso il Tempio di Adriano, sono stati premiati questa mattina i Comuni più ecologicamente impegnati, e non è mancata la stoccata alla Sindaca di Roma, Virginia Raggi da parte del Presidente Legambiente.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il Lazio ha premiato i Comuni che attuano la migliore raccolta differenziata. Le parole di Legambiente: “Siamo lieti che continuino le iniziative per premiare i comuni virtuosi durante tutto l’anno. Complimenti a tutti i premiati che lavorano per traghettare la nostra regione verso la transizione ecologica”. 

La premiazione al Tempio di Adriano

Questa mattina l’appuntamento era presso il suggestivo Tempio di Adriano per procedere alla premiazione, da parte della Regione Lazio, dei Comuni con la migliore raccolta differenziata del territorio. Alla cerimonia presenti anche il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, e il Presidente di Legambiente Lazio, Roberto Scacchi

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Siamo lieti che il nostro Ecoforum e il premio che va ai ‘Comuni Ricicloni’ prosegua con iniziative di altissimo valore. Associazioni, Regione, amministratori locali e cittadini, stanno tutti compiendo un grande sforzo per traghettare il Lazio verso la transizione ecologica e l’economia circolare. È quindi fondamentale premiare i comuni virtuosi” ha così commentato Scacchi.

I Comuni che più si sono dati da fare nell’impegno ecologico sono Fondi, Vitorchiano e Albano Laziale (più di 5.000 abitanti). Poi Norma, Oriolo Romano e Canale Monterano (meno di 5.000) e poi ancora Nespolo, Belmonte in Sabina e Coreno Ausonio per l’impegno nella riduzione della plastica. 

Un territorio in forte difficoltà ecologica

Risultati che rispondono con i fatti al disastro ambientale di Roma, in cui negli ultimi tempi cassonetti strabordanti e strade sporche pesano sull’ambiente e sulla collettività. “Ancor più assurdo se si pensa che le discariche per i rifiuti romani proposte dal Campidoglio, sono tutte in comuni virtuosi che giustamente fanno muro contro questa roulette russa continua”. prosegue Scacchi.

Legambiente sarà vicino a tutte queste amministrazioni, anche perchè ci sembra ulteriormente grave che la sindaca Raggi, da presidente della Città Metropolitana di Roma, sia stata in questi anni completamente assente, tranne che per localizzare possibili discariche per il milione di tonnellate annue di indifferenziato della capitale, nel territorio provinciale”. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo