Pubblicato il

Calcio

La Lazio pareggia in casa del Cluj ma festeggia: strappato il pass per gli ottavi di finale

di Christian Gasperini
La Lazio di Maurizio Sarri pareggia in Romania e, grazie alla vittoria dell'andata, strappa il pass per gli ottavi di finale di Conference League
Ciro Immobile trattenuto da un avversario del Cluj nella partita di calcio di Conference League giocata in Romania
Vuoi la tua pubblicità qui?

La Lazio di Maurizio Sarri pareggia in Romania e, grazie alla vittoria dell’andata, strappa il pass per gli ottavi di finale di Conference League. Buona la prestazione dei biancocelesti, soprattutto nella ripresa, dove creano molto senza riuscire a concretizzare. Il Cluj ci prova a tratti, rendendosi pericoloso solamente in pochissime circostanze. Domani, dalle ore 13, si terrà il sorteggio a Nyon, dove la Lazio scoprirà la propria avversaria.

Primo tempo

La sfida si apre con la prima vera palla goal per i padroni di casa, ma Krasniqi dopo il dribbling non riesce a trovare la porta a tu per tu con Maximiano. La risposta della Lazio non si fa attendere, con Felipe Anderson che, dalla sinistra, mette il pallone al centro con Basic che non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Termina con il risultato di 0-0 la prima frazione di gioco, non di certo entusiasmante.

Secondo tempo

La ripresa vede una Lazio attenta e che si rende pericolosa al minuto ’52 con Luis Alberto che, direttamente da calcio d’angolo, va in porta trovando un attento Scuffet. Il Cluj non ci sta e risponde subito dopo con il solito Krasniqi, ma la conclusione termina sul fondo non creando problemi al portiere portoghese. Luis Alberto ci riprova ancora dalla bandierina, ma stavolta è un difensore sulla linea di porta a negare il vantaggio ai biancocelesti. L’occasione più clamorosa per la Lazio arriva al 62° minuto, quando Vecino ha una tripla occasione che non riesce a sfruttare per gli interventi monumentali di Scuffet. Al minuto ’77 il Cluj resta in dieci per il doppio giallo Muhar, che rende ancor più difficile la gara. Occasione clamorosa per il Cluj al minuto ’87, ma Yeboah da pochi passi non trova la porta. Al 90° ci prova Basic dai 30 metri, con il pallone che termina di poco alto. Termina 0-0 la partita, con la Lazio che raggiunge gli ottavi di finale.

Le pagelle

Maximiano 6

Non chiamato mai in causa.

Hysaj 6,5

Buona prestazione, soffre pochissime volte in fase difensiva.

Casale 5,5

Male oggi l’ex Verona, che regala una clamorosa palla goal ai padroni di casa nel primo tempo.

Gila 7

Conferma l’ottima prestazione dell’andata non sbagliando praticamente nulla.

Lazzari 6

Buona prova, si propone in zona offensiva e non rischia nulla.

Vecino 6

Male nel primo tempo e meglio nel secondo, anche se si divora un paio di occasioni clamorose.

Basic 6

Anche lui leggermente meglio nella ripresa, ma ci si aspetta di più.

Luis Alberto 6,5

Il migliore del centrocampo, sfiora anche il grande goal direttamente da calcio d’angolo.

Felipe Anderson 6

Buona prova, ma la stanchezza inizia a farsi sentire.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Immobile 6,5

Si fa trovare in qualsiasi zona del campo, dalla difesa all’attacco. Instancabile.

Romero 6,5

Parte dal primo minuto e fornisce una buona prestazione, sbagliando pochi passaggi.

Cancellieri (66′) 5,5

Entra ma non riesce mai a rendersi pericoloso.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Cataldi (76′) 6

Gioca pochi minuti ma lo fa con grande determinazione.

Foto: profilo Facebook S.S. Lazio

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?