28 Febbraio 2021

Pubblicato il

Tragedia ai Castelli

Lanuvio, tragedia casa riposo: 5 morti e 7 intossicati da monossido di carbonio

di Redazione

L'intera struttura sarà sottoposta a sequestro dai Carabinieri

casa riposo lanuvio tragedia
Casa di riposo "Villa Diamanti" (Lanuvio)

“Sono sette i pazienti ricoverati tutti in codice rosso da questa mattina a seguito della tragedia presso la casa di riposo Villa Diamanti di Lanuvio e tutti con sintomi riconducibili a intossicazione da monossido di carbonio.

Casa riposo Lanuvio “Villa Diamanti”, 5 morti e 7 intossicati

Nello specifico: quattro sono ricoverati presso l’ospedale dei Castelli, un ospite uomo, una ospite donna, un operatore e un’operatrice socio assistenziale. Per gli ultimi due sono in corso i trasferimenti presso il Policlinico Umberto I.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Due ospiti, un uomo e una donna, sono ricoverati presso il Policlinico di Tor Vergata. Infine un ospite è ricoverato presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

I cinque decessi sono tutti ospiti anziani della casa di riposo tra gli 80 e 99 anni. La prima telefonata è giunta stamani dalla proprietaria della struttura alle ore 9.20 al NUE 112 (Numero unico per le emergenze) e i soccorsi sono stati immediati.

La casa di riposo non rientra in alcun modo tra le strutture del Servizio sanitario regionale ed è stata autorizzata all’attività un paio di anni fa dal Comune”. Lo comunica con un nota l’Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio.

Indaga la Procura. Sopralluogo dei Nas

E’ in corso un sopralluogo da parte degli ispettori sanitari dell’Asl e dei Carabinieri del Nas di Roma, all’interno della casa di riposo di Lanuvio dove questa mattina 5 persone sono state trovate morte e altri 5 ospiti, oltre a 2 operatori, sono rimasti gravemente intossicati per esalazioni di monossido di carbonio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Al termine dell’ispezione dei militari per le verifiche del caso, l’intera struttura sarà sottoposta a sequestro dai Carabinieri su disposizione del pm di turno della Procura di Velletri, dottor Travaglini, che dirige le indagini.

Confermate tracce monossido di carbonio

E’ confermata la presenza di tracce di monossido di carbonio nella struttura di Lanuvio, dove questa mattina sono morte 5 persone e altre 7 sono rimaste intossicate, anche se, secondo quanto si apprende, non si è riusciti al momento a capire l’origine del monossido. Questo il risultato del sopralluogo tecnico dei Vigili del Fuoco nella struttura Villa dei Diamanti, in via di Monte Giove Nuovo.

Dopo il sopralluogo dei Vigili del Fuoco che hanno messo in sicurezza la struttura, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati hanno eseguito i rilevi tecnico scientifici. Si attendono i successivi esami tossicologici sugli ospiti della struttura.

Le salme delle 5 persone decedute saranno trasportate presso l’istituto di medicina legale del Policlinico di Tor Vergata. I morti sono 5 dei 10 ospiti della struttura. Altri due intossicati sono i 2 operatori della struttura. Tutti positivi al Covid asintomatici. I due operatori sanitari, più gravi, potrebbero essere trasferiti nelle prossime ore in un ospedale romano. 

Sindaco Lanuvio

“La Nostra Comunità è in lutto. Ci stringiamo alle famiglie delle povere vittime e nel rispetto delle indagini rimaniamo in attesa di capire dagli inquirenti cosa è accaduto”. Così in un post il sindaco di Lanuvio, Luigi Galieti. (Com/Ago/ Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento