Vuoi la tua pubblicità qui?
10 Giugno 2021

Pubblicato il

In difesa della sindaca

Maltempo, marito Raggi: “anche con Mosè alla guida di Roma ci sarebbero allagamenti”

di Redazione

"Quando capiremo che 80mm di pioggia caduti in poco tempo provocano allagamenti in ogni città, allora saremo un popolo culturalmente sviluppato"

maltempo roma allagamenti andrea severini raggi facebook
Pesanti allagamenti a Roma

“Quando capiremo che l’asfalto non è impermeabile e che 80mm caduti in pochissimo tempo provocano allagamenti in qualsiasi città, allora saremo un popolo culturalmente sviluppato”. Così su Facebook Andrea Severini, marito della sindaca di Roma, Virginia Raggi. “Non voglio postare o mettere foto di allagamenti avvenuti nelle altre città pochi giorni fa, non lo faccio perché questa comunicazione ha stancato.

“Nessuno si salva, problemi nelle città di tutto il mondo”

Nessuno si salva – ha aggiunto – Prendiamo coscienza del fatto che disboscare, togliere prati, terra ed erba comporta questo tipo di problemi nelle città di tutto il mondo. L’asfalto respinge l’acqua soprattutto quando scende con questa violenza”. “Stiamo andando verso fenomeni atmosferici sempre più violenti, ne dobbiamo prendere coscienza.

“Anche con Mosè alla guida sempre allagamenti”

E non c’è post denigratorio che tenga, che tanto, anche se ci fosse Mosè alla guida, sempre allagamenti ci sarebbero – ha concluso Severini – In questi anni i lavori di pulizia dei tombini ci sono stati e anche tanti ma evidentemente non bastano, dobbiamo ripensare il nostro vivere nelle città, meno asfalto e più verde intorno”.

Nel 2015 il M5S chiedeva le dimissioni di Marino per gli allagamenti

Evidentemente il Movimento Cinque Stelle di Roma non la pensava come Andrea Severini nel 2015, quando Ignazio Marino era sindaco di Roma. Proprio in quel periodo, con i quattro consiglieri comunali Marcello De VitoDaniele FrongiaEnrico Stefano e Virginia Raggi, il Movimento era all’opposizione dell’amministrazione capitolina.

Come non ricordare il tweet di Virginia Raggi, datato 14 settembre 2015: Roma: domani piove. Gonfiate i gommoni! @danielefrongia @marcello_devito @EnricoStefano, e quello di Alessandro Di Battista, del 5 marzo 2015: Piove un giorno e #Roma diventa la città più invivibile d’Europa #SottoMarinoDimettiti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Entrambi i post criticavano pesantemente il sindaco di allora, Ignazio Marino, la sua incapacità a gestire il problema delle piogge intense e degli allagamenti. Le stesse difficoltà si sono presentate nella giornata di oggi e al governo della città vi sono i Cinque Stelle. Ma forse sono casi completamente diversi…

(Mtr/ Dire) 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento