Tracce maturità

Maturità, le tracce della prima prova: Pascoli, Segre, Parisi e Verga. Il ministro Bianchi: “Buon lavoro a tutti’


Analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. Sette tracce per cinquecentomila maturandi.

Esami di maturità

Le tracce

E’ iniziata la prima prova degli esami di maturità. In queste ore, nelle scuole italiane, gli studenti si stanno cimentando con la comprensione, analisi e interpretazione di una poesia delle Myricae di Giovanni Pascoli “La via ferrata” e con l’analisi di un testo argomentativo “La sola colpa di essere nati” di Gherardo Colombo e Liliana Segre.

Le alternative

Tra le altre possibilità, “Nedda,bozzetto siciliano”, di Giovanni Verga; un discorso di Giorgio Parisi, Nobel per la Fisica 2021, pronunciato alla Camera; una traccia che tratta l’iperconnessione, dal titolo: “Tienilo acceso: posta commenta condividi senza spegnere il cervello”.
Infine, la comprensione e l’analisi di un testo tratto da Oliver Sacks “Musicofilia e ovviamente il tema Pandemia, inserito nella tipologia C, con un testo tratto da Luigi Ferrajoli “Perché una Costituzione della Terra?”
Queste le prove per le oltre ventisettemila classi che saranno giudicate da circa tredicimila commissioni. La prova di maturità 2022 non prevede l’obbligo della mascherina, fortemente raccomandata però laddove non possa essere garantito il distanziamento di almeno un metro.

Il commento dei Ministri

Intanto, il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi con un tweet augura “Buon lavoro a tutte e a tutti!”. A seguire la scia anche la Ministra per le Pari Opportunità e della Famiglia Elena Bonetti, che scrive: “In bocca al lupo a tutte e a tutti! Osate sempre sogni grandi! Buon esame di #maturità”.


Vigilia dell’esame vissuta con preoccupazione

Il ritorno alle prove scritte dopo due anni di stop ha indotto un discreto numero di studenti a sfruttare le ultime ore per completare la preparazione, non senza qualche patema d’animo. Secondo un sondaggio effettuato dal portale Skuola.net, su un campione di 2.500 ragazze e ragazzi alle prese con gli esami di Stato, circa 1 su 4 avrebbe passato la notte precedente in preda all’agitazione, con grosse difficoltà a prendere sonno. Inoltre, sempre secondo queste fonti, oltre 130.000 visitatori sono approdati sulle pagine di Skuola.net tra le ore 20:00 di ieri sera e le 8:00 di questa mattina. Un ultimo disperato ripasso, in vista della prova.