Muore a Lanuvio dopo un litigio

Non sarebbe morto per le coltellate, ma per un malore, forse un infarto, il 61enne deceduto nella tarda serata di ieri a Lanuvio (Roma) durante una violenta lite con la convivente.
Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Lanuvio e del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Velletri.

Contrariamente a quanto era emerso in un primo momento, l'uomo non sarebbe morto per le coltellate. La donna, al culmine del diverbio, lo avrebbe ferito, ma in modo lieve, poi l'uomo si sarebbe accasciato a terra morendo, molto probabilmente, per un malore.

Al termine degli accertamenti la donna, per la quale inizialmente si era parlato di fermo, e' stata denunciata per omicidio preterintenzionale. Sara' comunque l'autopsia, che si terra' all'istituto di medicina legale del policlinico di Torvergata, a fare piena luce sulla vicenda. L'appartamento e' stato posto sotto sequestro.