Omicidio Luca Sacchi, l’auto di Anastasia portata vicino casa di Giovanni Princi

Qualche giorno fa nel programma "La vita in diretta" su Raiuno, l'avvocato di Anastasia, la fidanzata di Luca sacchi, ha affermato che la ragazza soffre molto e che non si è presentata ai funerali perché la situazione che avrebbe creato sarebe stata difficile per lei e per i famigliari del ragazzo, ha così rispettato il dolore dei genitori senza farsi vedere. 

Intanto nuovi elementi emergono nell'indagine, e uno di essi è davvero clamoroso: la macchina di Anastasia, una Citroen C1, è stata spostata da Giovanni Princi nelle ore immediatamente successive allo sparo fatale che ha ucciso Luca. 

Mentre infatti gli amici e il fratello minore erano in ospedale con Luca, Princi, l'amico del liceo con precedenti per droga, si è precipitato a spostare l'auto della ragazza. E dove l'ha portata? in via Amelia, proprio vicino a dove abita lui stesso. 

Questo elemento è ora sotto osservazione degli inquirenti e forse sarà finalmente decisivo per comprendere cosa sia accaduto quella sera e perché Luca è stato ucciso.

 

Leggi anche:

Roma, sgominata organizzazione narcotrafficanti che riforniva l'intera capitale

Andrea Severini, marito di Virginia Raggi e i suoi post nostalgici