Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Novembre 2022

Pubblicato il

Regione Lazio, Zingaretti si dimette: si va alle elezioni anticipate

di Cristina Accardi
Il presidente Nicola Zingaretti, neo eletto al parlamento, si dimette come governatore della Regione Lazio
Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

Dopo l’elezioni del 26 settembre, il neo eletto alla Camera Nicola Zingaretti annuncia le sue dimissioni come presidente della Regione Lazio.

Zingaretti si dimetti da presidente della Regione Lazio

Nella giornata di ieri, 12 ottobre, i neo parlamentari eletti nella nuova legislatura XIX hanno giurato di adempiere ai loro doveri sulla Costituzione. Tra questi c’è l’attuale presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che tuttavia nel medesimo giorno ha annunciato le sue dimissioni.

Nulla di nuovo, data l’incompatibilità delle sue cariche. Contrariamente a Nello Musumeci, che nel mese di agosto aveva rinunciato alla sua carica di presidente della Regione Sicilia per salire sui palchi al fianco di Giorgia Meloni, Zingaretti ha atteso fino alle sue elezioni alla Camera. Infatti, una volta proclamato deputato solitamente sono concessi due mesi di tempo per decidere quale carica accettare. Tuttavia, la decisione già appariva scontata da tempo, poiché il mandato del governatore sarebbe finito il 4 marzo 2023.

Dunque, così anche per la Regione Lazio saranno previste le elezioni anticipate, che dovranno svolgersi entro tre settimane dalla rinuncia.

La legislatura regionale è conclusa, abbiamo approvato il collegato in bilancio in giunta che sta per andare in consiglio, molto importante. Si può fare in due o tre settimane, subito dopo io mi dimetterò”, ha dichiarato Zingaretti, intervistato sul sito del quotidiano Il Messaggero.

Nel frattempo, con lo sguardo proiettato al futuro, annuncia che sarà un parlamentare di Roma e che le sue battaglie parlamentari “non perderanno mai quello che sono stato in questi 15 anni: terra, scarpe, cuore e testa nei quartieri, nelle città, nelle scuole e nelle università“.

Quello che chiedo è dare soluzione ai problemi degli italiani e noi questa soluzioni le valuteremo, ma vogliamo capire quali sono. Quando si governa è tutto diverso, non basta stare sui palco e denunciare problemi. Io non considero Giorgia Meloni una nemica, ma un’avversaria“, ha concluso

Regione Lazio: elezioni anticipate

Con le dimissioni di Zingaretti le elezioni per riformare la giunta della Regione Lazio sono anticipate. Secondo le tempiste richieste orientativamente si dovrebbero svolgere tra il 18 dicembre e fine gennaio. Ma queste sono solo supposizioni, dato che la scelta spetta al Consiglio regionale.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo