Pioggia di denunce

Roma, gravi abusi edilizi: piattaforma in calcestruzzo in un’area protetta

Gli agenti della polizia locale di Roma Capitale del XI gruppo Marconi, dopo aver effettuato attività di osservazione e successivi sopralluoghi, anche con la direzione tecnica del Municipio, ieri mattina 13 maggio hanno eseguito il sequestro penale di un’area estesa per circa 10 mila mq, nella località di Monti dell’Ortaccio.

Laghetto Monti dell'Ortaccio

Roma, abusi edilizi per una società immobiliare capitolina

Secondo quanto si apprende, il provvedimento è scattato a seguito delle gravi violazioni in materia edilizia e ambientale accertate nel corso delle verifiche.

In particolare la realizzazione di una piattaforma in calcestruzzo con rete elettro saldata per circa 5000 mq. La struttura presumibilmente destinata all’installazione di un impianto per la lavorazione del materiale proveniente dalle vicine cave, il tutto eseguito senza la necessaria autorizzazione. Gli agenti hanno posto sotto sequestro anche i mezzi di lavoro e un numero considerevole di pneumatici, trovati nel sito.

L’attività investigativa si è sviluppata prima con la perlustrazione del territorio circostante, poi data la conformazione morfologica, solo con il successivo accesso diretto è stato possibile accertare le opere realizzate illecitamente.

La proprietà dell’intero territorio è riconducibile ad una società immobiliare con sede legale in Roma, i cui responsabili sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria. Ulteriori indagini sono tuttora in corso sulla provenienza dell’ingente quantitativo di rifiuti rinvenuti nell’area, in particolare pneumatici, e su altre presunte irregolarità.