Pubblicato il

Sanremo 2024, pronostici Sisal: sfida a tre tra Angelina, Geolier e Annalisa

di AdnKronos
Vuoi la tua pubblicità qui?

(Adnkronos) – Era il 1951 quando per la prima volta si alzò il sipario dell’Ariston dando inizio a quella tradizione che perdura da 74 anni e fa sì che nella prima settimana di febbraio, tutta Italia si fermi: il Festival di Sanremo è da allora parte integrante della nostra storia, uno specchio che, tra note, parole e spettacolo, riflette i cambiamenti e le evoluzioni della società e del costume italiani. Nell’Italia del dopoguerra il Festival fu la “grande evasione”, capace di intrattenere, donando leggerezza e divertimento a un Paese pieno di speranze e desideroso di dimenticare anche solo temporaneamente i problemi del mondo.  Quest’anno come non mai, forse, il clima che ha circondato Sanremo è stato vicino a quella prima edizione: Amadeus si è rivolto a un’Italia inserita in un contesto internazionale instabile, ma con tanta voglia di leggerezza, di varietà, di divertimento. Sanremo ha superato ogni record di share – come gli esperti Sisal avevano pronosticato – e unito generazioni diverse sulle note di 'C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones', di 'Una terra promessa', di 'E poi', facendo cantare sia i fan de I Ricchi e Poveri e della Berté, sia quelli de La Sad e dei BNKR44 e rievocando, anche nella serata dei duetti, i 74 anni della storia di un Festival che è anche, inevitabilmente, la storia di un’Italia che non ha mai smesso di giocare ed emozionarsi.  Anche stavolta, infatti, come negli ultimi quarant’anni, il pubblico ha sostenuto i propri brani e cantanti preferiti, tentando di indovinare gli esiti della gara e di viverne le emozioni in prima persona. Questo anche grazie a Sisal che rimane accanto a tutti i fan del Festival e ne condivide l’entusiasmo attraverso pronostici e analisi sulla gara, come quelle che oggi fanno ben sperare in una vittoria femminile dopo ben 10 anni. Angelina Mango, per gli esperti Sisal, è la candidata alla vittoria del Leone d’Oro: il trionfo è offerto a 2,00. La talentuosa figlia del cantautore scomparso nel 2014 non ha smesso di stupire e affascinare fin dalla prima serata del Festival e la sua 'La Noia' è già un indiscusso successo. Inoltre, la possibilità che vinca una donna è data a 1,57, mentre che il vincitore del Festival provenga da un talent è a 1,72. Due cluster in cui Angelina rientra perfettamente.  Non è la sola, però, perché Annalisa, data a 7,50, è pronta a dare la zampata vincente: pur perdendo posizioni in classifica è un’indiscussa protagonista di Sanremo 2024 e con la sua 'Sinceramente' ha fin da subito conquistato il pubblico. La cantautrice ligure rimane una delle rivali più temibili per la vittoria: il duello, che ricorda quello di Arisa e Renga nel 2014, va avanti da una settimana. Chissà che anche questa volta non ci sia il sorpasso finale? I giochi, però, non possono dirsi ancora chiusi, poiché il testa a testa tra le due, dopo la seconda puntata, è stato interrotto dalla risalita di Geolier. In pochi giorni 'I p’ me, Tu p’ te', infatti, ha già totalizzato 2 milioni e 330mila ascolti ed è al momento in testa alla classifica degli streaming, contro 1 milione e 649mila raggiunto dalla rivale al podio Annalisa. Una vittoria del rapper si gioca a 2,50.  A ben guardare gli ascolti occorre aspettare la fine di stasera, poiché sul podio potrebbero infine trovarsi altri temibili nomi come Irama, a quota 12, Ghali, a 20, o Mahmood con l’hit Tuta Gold offerto a 25, senza dimenticare come la “Pazza” Loredana Berté, data a 16, non sia mai scesa sotto la quarta posizione nei pronostici. Con la sua anima rock e ribelle, l’icona del pop italiano, ha infatti portato sul palco un brano sincero e schietto che parla di lei e, così, arriva dritto al cuore di chi ascolta. È per questo che la cantautrice è stata, fin dalla prima serata, la favorita alla vittoria del Premio della Critica intitolato a sua sorella Mia Martini: a contenderle il successo Fiorella Mannoia e la sua Mariposa con l’Onda Alta di Dargen D’Amico e con Casa mia di Ghali che sono in agguato. Anche per gli ultimi posti, infine, vi è una battaglia in corso: i BNKR44 sono i più probabili candidati all’ultimo posto in classifica con quota 1,50; preceduti da Fred De Palma che con quota 3,00 si posizionerebbe come penultimo. Cosa dire, quindi, di questa 74° edizione? Il mix di generi ed età che ancora una volta Amadeus è stato capace di portare a Sanremo ha dato vita a una competizione entusiasmante, che si prospetta al cardiopalma fino alla fine. Tutto, infatti, potrebbe cambiare perché sul palco dell’Ariston tutto è imprevedibile, ma “Sanremo si ama” anche per questo! —[email protected] (Web Info)

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?