Vuoi la tua pubblicità qui?
04 Luglio 2020

Pubblicato il

Sorteggiate le squadre per gli ottavi di Champions, tra tante novità

Ecco l'esito dei sorteggi, ma tante novità verranno anche dal nuovo regolamento della Champions che sarà valido dagli ottavi in poi

Sorteggio favorevole (almeno sulla carta) per la Roma, che affronterà il Porto agli ottavi di finale di Champions League. Evitato dunque il Manchester City di Guardiola, la squadra con la più alta percentuale di sorteggio per i giallorossi, oltre a Barcellona, Borussia Dortmund, PSG e Bayern Monaco.
La gara di andata si svolgerà allo Stadio Olimpico il 12 febbraio, mentre il ritorno in Portogallo è previsto per il 6 marzo.
Le parole di Francesco Totti, a caldo, sul sorteggio: "Sulla carta è la meno peggio ma in questo momento il Porto è una delle squadre più in forma in senso assoluto. È difficile affrontarla, è una squadra tignosa, rabbiosa e forte tecnicamente. Sarà una bella partita da combattere. Abbiamo questi due mesi per trovare la vecchia Roma, quella che tutti si aspettano. È normale che dobbiamo recuperare qualche infortunio e qualche giocatore importante e col mister proveremo a recuperare il prima possibile".
Roma che dunque troverà di nuovo il Porto sul proprio cammino europeo, dopo averlo affrontato già nell'agosto del 2016 in occasione dei preliminari di Champions che videro prevalere la squadra portoghese.

Questi gli accoppiamenti estratti dall'urna di Nyon:
Schalke 04 – Manchester City
Atletico Madrid – Juventus 
Manchester United – PSG 
Tottenham – Borussia Dortmund 
Lione – Barcellona
Roma – Porto

NUOVO REGOLAMENTO
A partire dagli ottavi di finale, diversi saranno i cambiamenti che verranno apportati al regolamento. Tra le tante novità, la più importante è senza dubbio quella che riguarda l'introduzione del VAR, strumento diventato ormai essenziale per il corretto svolgimento delle gare e che l'Uefa ha finalmente deciso di adottare.
Verrà poi introdotta la quarta sostituzione, da poter effettuare solo in caso di tempi supplementari. 
Infine, una novità che riguarda il tesseramento di nuovi giocatori da parte delle squadre: non ci sarà alcun vincolo per i calciatori che abbiano già giocato in una competizione in Europea con un’altra maglia. Regola, questa, che potrebbe avere implicazioni sul mercato della Roma, da tempo interessata a Hector Herrera, centrocampista proprio del Porto.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi