Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Settembre 2020

Pubblicato il

Tivoli, trovate dalla Polizia opere d’arte rubate

di Redazione

Furto nella chiesa di Santa Maria Maggiore.Denunciato un trentanovenne

Sei candelabri, due putti e due zampe di leone in legno, un dipinto olio su tela del XIX secolo raffigurante Santa Lucia e un fregio intarsiato a foglia d’oro: questo il materiale ritrovato ieri dalla polizia nella zona industriale della città, nei pressi di uno degli edifici abbandonati.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il furto è avvenuto durante la notte tra il 25 e il 26 aprile scorso, nella chiesa di Santa Maria Maggiore in San Francesco di Tivoli. Le indagini del Commissariato sono partite la mattina del 26 aprile a seguito della segnalazione del furto denunciato dal parroco.
Gli investigatori, coordinati dal dr. Giancarlo Sant’Elia, dopo aver effettuato un sopralluogo e ascoltato la testimonianza del parroco, sono riusciti ad individuare l’autore del furto, un trentanovenne della zona già noto alle Forze dell’Ordine per precedenti per rapina e ricettazione, appunto, di antiquariato.
D.M, queste le sue iniziali, è stato fermato presso la sua abitazione confessando di essere l’autore del furto e consentendo agli agenti di Polizia il ritrovamento delle opere. L’uomo è stato denunciato per furto aggravato.

Questa mattina, a mezzogiorno, nella chiesa di San Francesco, Monsignor Parmegiani, Vescovo di Tivoli, incontrerà personalmente gli agenti del commissariato per congratularsi.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento