Vuoi la tua pubblicità qui?
18 Settembre 2021

Pubblicato il

Monterotondo, trasporti: raggiunta intesa tra pendolari e società di trasporto

di Redazione
Mercoledì 18 incontro a Monterotondo organizzata dal Comitato Pendolari della Orte-Fiumicino

Il 18/06/2014 alle 18 presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale di Monterotondo (RM) “Paolo Angelani” – P.zza Don Minzoni 1, si terrà un incontro pubblico a cui hanno già aderito centinaia di cittadini e associazioni dei consumatori. L’obiettivo è quello di tutelare i pendolari della tratta FR1, con interventi della Direzione di Esercizio Cotral Roma, del Responsabile Trenitalia Lazio Ing. Aniello Semplice, dell’Assessorato alla Mobilità della Regione Lazio – Dir. Passanisi e numerosi rappresentanti del Consiglio Regionale del Lazio e della Provincia di Roma, oltre a rappresentanti di Comuni-Municipi. Invitata la Legambiente per illustrare ed analizzare il Rapporto annuale “Pendolaria” sulla situazione di viaggio dei passeggeri.

L’evento organizzato dal Comitato Pendolari della FR1, ha lo scopo di illustrare i vari e difficoltosi disservizi riscontrati con le entrambe Società, in primis l’informazione da anni divenuta sempre più carente, i prossimi lavori in programma, sottoporre una petizione della Federconsumatori di Monterotondo (che ha raccolto più di 2000 firme di pendolari che lamentano disagi tra i più svariati iniziando dalle porte non funzionanti alle emettitrici dei titoli di viaggio “Fuori Servizio”), per passare poi ai disagi più urgenti da ripristinare che da anni rappresentano lo scontento maggiore degli utenti.  Tra questi spiccano i famosi ritardi e l’abolizione delle barriere architettoniche, analizzando con più attenzione quelli che possono essere evitati come l’ORARIO NON SCOLASTICO(riduzione delle corse giustificata da Cotral-Trenitalia dalla chiusura delle scuole).

Vuoi la tua pubblicità qui?

La “colpa” del pendolare purtroppo consiste nella speranza di svegliarsi un giorno avendo un trasporto regolare, niente di più, anche perchè il prezzo che viene pagato per i titoli di viaggio non è basso, ma questo purtroppo non accade e la pazienza ha un limite. Infatti il 5 maggio 2011 i binari della Stazione di Monterotondo vennero occupati perché saltarono consecutivamente delle corse ed il Sindaco Alessandri espresse tutta la sua solidarietà, predisponendo con Trenitalia 2 incontri per migliorare la situazione insieme ai pendolari. Questo ripristino non durò a lungo e ad oggi il servizio offerto ha continuato ad essere pessimo.

Damiano Cupelloni (Presidente del Comitato Pendolari della FR1), da quando ha messo in campo questa “macchina” composta da tutte le parti protagoniste e da attivisti, non ha fatto altro che cercare di interloquire con quest’ultime trovando dirigenti collaborativi e con l’obiettivo comune di ripristinare la situazione attuale sui trasporti senza troppe polemiche. Le problematiche esposte non sono state nuove ed inoltre si è fatto capire che la porzione di pendolari rappresentata dal Comitato non è poca: da recenti sondaggi risulta che 110 000 utenti(sempre in aumento), ogni giorno utilizzano i treni da/per Fiumicino Aeroporto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I dirigenti hanno voluto più spiegazioni in merito che sono state prontamente date: tutti le associazioni dei consumatori, i Comuni e Municipi nelle persone dei sindaci ed assessori alla mobilità e trasporti di tutta la tratta esposta sulla sezione Stazioni di http://it.wikipedia.org/wiki/FL1_(ferrovia_regionale_del_Lazio), istituiranno una mini-sede del Comitato con informazioni da dare alla cittadinanza, proposte e reclami (già in alcuni Comuni ed Associazioni dei Consumatori la proposta è risultata positiva). Un portale che sarà presto online inoltre, faciliterà le comunicazioni tra tutte le società di trasporto e pendolari,  indicando inoltre trasporti alternativi per raggiungere le destinazioni in caso di sciopero, maltempo o guasti  ai mezzi.

Nel corso dell’incontro verranno presentati miglioramenti dei mezzi pubblici che sono già entrati in vigore tramite le segnalazioni dei pendolari, basta guardare i treni “VIVALTO” (con vagoni snodabili in base al flusso dei passeggeri) e quelli che riguardano le corse potenziate e che entreranno in vigore a breve.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo