Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Settembre 2020

Pubblicato il

Un premio alla scoperta dell’Aryballos sospeso

di Redazione

La targa è stata consegnata da Leodori all'Equipe che ha effettuato gli scavi a Tarquinia

È stata consegnata ieri dal presidente Daniele Leodori, a nome di tutto il Consiglio regionale, una targa alla Pisana che riconosce il merito all’Equipe impegnata nella scoperta dell'Aryballos sospeso, risalente al 21 settembre scorso.
La Tomba dell’Aryballos sospeso (così ribattezzato in quanto nella tomba è stato ritrovato un aryballos, ossia un unguentario, appeso ad un chiodo) è un sepolcro, trovato inviolato, del VI secolo a.C., rinvenuto nel corso della sesta campagna di scavi dal nome ‘Tumulo della Regina’, nell’area archeologica della Doganaccia, a Tarquinia.

Vuoi la tua pubblicità qui?

A dirigere la campagna di scavi iniziata nel 2008, Alfonsina Russo in qualità di soprintendente ai Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale, e Alessandro Mandolesi in qualità di docente di Etruscologia e Antichità italiche dell’Università degli Studi di Torino.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento