Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Novembre 2020

Pubblicato il

Pericolosi criminali

Via della Valletta, discariche e incendi e stava andando a fuoco una casa

di Redazione

Delinquenti. Prendeteli. Tre volte a settimana lasciano rifiuti di ogni tipo e accendono incendi in via della Valletta a Valmontone

Via della Valletta incendi
via della Valletta incendi

Delinquenti. Prendeteli. Lasciano rifiuti di ogni tipo e accendono incendi in via della Valletta a Valmontone. Accade di giorno, alla luce del sole. Il sole dell’estate 2020. Quello che porta le temperature a superare i 40 gradi e rende ancora più impetuose le fiamme accese da criminali che andrebbero presi subito. Uno o più d’uno che accende fuochi per fare male. Fiamme che nel loro cammino incontreranno non solo piante e animali ma anche abitazioni. Chi non ha alcuno scrupolo nel mettere a rischio la vita di uomini, donne e bambini è un criminale. Gente così è capace di sparare a sangue freddo su chiunque. E per fortuna che ci sono Vigili del fuoco, Protezione Civile e Carabinieri che scattano alla prima chiamata di soccorso.

Le fiamme spente nel giardino della casa salvata da Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Carabinieri

Entra un criminale in via della Valletta

Ma se quell’allarme non c’è? Se non ti accorgi di quello che sta succedendo intorno a casa tua? Se hai bambini che non sanno come fare a sfuggire alle fiamme? Persone anziane che si spaventano e rischiano un colpo al cuore?

Vuoi la tua pubblicità qui?

Delinquenti criminali che vanno presi. Ormai è come un impegno lavorativo. Arrivano nel pomeriggio arso dalla calura, entrano in via della Valletta, dall’ingresso in curva su via Ariana dov’è il laghetto sportivo e si spingono all’interno per meno di un chilometro. Superano l’ultima abitazione, vanno poco più avanti e accendono il fuoco. Tre volte a settimana. Prendeteli questi criminali, possono uccidere. Accendono il fuoco e se ne vanno ma poi ritornano a vedere che tutto sia andato bene. Se le fiamme stanno bruciando bene o se c’è bisogno di nuovi fuochi.

Le fiamme spente nel giardino della casa salvata da Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Carabinieri

Domenica 2 agosto le fiamme sono arrivate in casa

L’ultima delle tre settimanali è accaduta domenica pomeriggio, 2 agosto e questa volta un’abitazione e chi la abita sono stati risparmiati per un metro e soprattutto per l’intervento dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile e dei Carabinieri della stazione di Valmontone. Da domenica pomeriggio l’aria intorno a quella casa puzza di tizzone bruciato. La cenere delle sterpaglie e degli alberi bruciati è entrata tra le persiane e le finestre aperte e ha ricoperto il pavimento e le superfici di mobili e divani. E’ andata bene. Sempre grazie ai Vigili del Fuoco e ai Carabinieri e a qualcuno che riesce a dare l’allarme. Ma non sempre può andare bene ed evitare una tragedia. Brutti criminali, prendeteli.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Bisogna installare Fototrappole e Videotrappole. In tutte le zone più volte segnalate alle autorità competenti e all’amministrazione comunale come a grande rischio. Impianti che riprendano chiunque passi per quella strada per abbandonare rifiuti e accendere fuochi. Bisogna farlo subito, agosto è appena iniziato e i criminali che agiscono lo fanno pensando di essere impuniti e impunibili. Ecco perché non si preoccupano di agire di giorno e di tornare pure a vedere se il loro sporco lavoro ha fatto effetto. Domenica sera uno dei residenti nella casa lambita dalle fiamme ha avuto un collasso. Delinquenti. Prendeteli.

Trasporti, agosto lavori tratta Roma-Cassino: tutte le date e cambiamenti

Caldo record e animali in macchina: anche pochi minuti possono essere fatali

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento