Affitti nel Lazio: è Frosinone la provincia meno cara

Sono in crescita i prezzi degli affitti delle case in tutta Italia rispetto allo scorso anno secondo l’indagine Idealista: il prezzo medio per il mercato degli affitti sale in Italia all’11,1%. Gli affitti a Frosinone non fanno eccezione rispetto al trend, ma sono comunque i più bassi della regione.

Le province più care d’Italia

In tutto il Paese nel mese di febbraio, gli affitti hanno fatto segnare un aumento dell’1,5%.

La provincia più cara d’Italia con 21,2 euro mensili è Ravenna, seguita da Lucca (21,1 euro/m²), Udine (18,9 euro/m²), Milano (18,5 euro/m²) e Rimini (18,2 euro/m²); quella più economica è invece Caltanissetta (4,4 euro/m²) davanti ad Avellino (4,7 euro/m²), Enna (5,2 euro/m²), Potenza e Biella, entrambe a quota 5,3 euro al metro quadro.

Affitti nel Lazio, Frosinone la più accessibile

Dopo la Lombardia, la Toscana e Valle D’Aosta, il Lazio è tra le Regioni più severe con il nostro portafogli con un prezzo medio di 12,2 euro/m2.

La provincia di Frosinone registra un prezzo medio di 6,1 euro al metro quadro, il valore più economico nel Lazio. A Roma il prezzo medio è di 12,6 euro/m², segue Latina con 10,3 euro al metro quadro, Rieti con 6,8 euro al metro quadro, Viterbo con 6,7 euro/ m² e Frosinone con 6,1 euro al metro quadro.