Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Luglio 2020

Pubblicato il

Alla scoperta dei borghi liguri

di Redazione

La Liguria è una Regione meravigliosa, terra di mare e di buon cibo

La Liguria è una Regione meravigliosa, terra di mare e di buon cibo. C’è chi la ama per via delle sue spiagge e chi, invece, preferisce una vacanza alla scoperta dei numerosi borghi presenti in questa stupenda zona d’Italia. Considerando come punto di partenza un villaggio Loano – Ai Pozzi Village è una delle tante strutture di questa località turistica – è possibile scoprire alcuni luoghi a dir poco meravigliosi, dove il tempo sembra essersi fermato e dove sono ancora vive le tradizioni di questa terra.

Ameglia

Al confine tra Liguria e Toscana, questo bellissimo borgo si contraddistingue per la presenza di un castello medievale che sovrasta l’abitato. La sua torre rappresenta un meraviglioso punto panoramico da non farsi assolutamente mancare se si decide di visitare il paesino.

Da vedere è anche la pieve di San Vincenzo, per non parlare del Convento dei Carmelitani, risalente all’XI secolo. Questo luogo è molto importante per la storia della letteratura italiana, dal momento che vi ha soggiornato il grande Dante Alighieri.

Apricale

Scoprire i borghi liguri significa anche fare tappa ad Apricale. Qui è possibile apprezzare la bellezza di numerose architetture sacre. Tra le più importanti, è il caso di ricordare la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, famosa per i suoi bellissimi affreschi quattrocenteschi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Come già detto, ci sono anche altri monumenti sacri che vale la pena visitare. Tra questi è possibile ricordare la Parrocchia della Purificazione di Maria Vergine, ma anche la Chiesa di Sant’Antonio. Questo borgo ligure è famoso anche per la presenza del Castello Lucertola che, silenzioso su uno sperone di roccia, veglia da secoli sulla piazza principale.

Balestrino

Quando si parla di Balestrino, si chiama in causa uno dei borghi liguri più famosi e ricchi di fascino. Questo abitato è infatti un vero e proprio borgo fantasma, un luogo dove mistero e romanticismo si incontrano.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tra le tappe immancabili è possibile ricordare il Castello dei Del Carretto (o meglio i suoi ruderi), ma anche l’ex Chiesa di Sant’Andrea. Degna di una visita è anche la frazione Poggio, dove è possibile scoprire la suggestiva Chiesa di San Giorgio, immersa in un meraviglioso contesto bucolico.

Borgio Verezzi

Borgio Verezzi è uno dei più famosi borghi liguri. Qui non si può non vedere il villino saraceno. Conosciuto come Villa Rostain, è un edificio che spicca immediatamente tra le altre costruzioni del borgo per la sua architettura in stile islamico.

Questo borgo è famoso anche per un festival teatrale che, ormai dal 1967, mescola momenti dedicati alla musica classica e altri incentrati sullo spettacolo. Tornando ai luoghi che bisogna assolutamente visitare a Borgio Verezzi, ricordiamo la Chiesa di Sant’Agostino, che si affaccia su una piazza dalla quale è possibile godere di un panorama di grande bellezza sulla valle circostante.

Cervo

Cervo è un vero e proprio concentrato di bellezze. Questo borgo ligure può essere scoperto partendo dalla cosiddetta Salita Gramsci. Ad un certo punto, è possibile incontrare una tappa fondamentale per chi vuole vedere tutto di questo piccolo centro abitato. Stiamo parlando del Palazzo Morchio, sede del Comune e famoso per il suo imponente portale in ardesia.

Quando si parla di Cervo, è importante ricordare anche il Castello di Piazza Santa Caterina, le cui stanze sono oggi dedicate a un museo etnografico. Facendo tappa presso questo suggestivo borgo tra la fine di aprile e il mese di giugno, è inoltre possibile scoprire anche il Festival Internazionale di Musica da Camera, rassegna che attira talenti da tutto il mondo, pronti a regalare a turisti e abitanti momenti d’arte in uno scenario mozzafiato.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi