Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Maggio 2021

Pubblicato il

Anche ad Artena soffia il vento dell’Expo

di Redazione

Una mattinata riscoprendo gli antichi sapori

Mercoledì 7 ottobre anche Artena ha partecipato ad un progetto ideato dalla Città Metropolitana di Roma Capitale nell’ambito di Milano Expo 2015. Patrocinato dalla Regione Lazio, dalle Camere di Commercio di Lazio e Roma, dal Comune di Roma e dalla città di Artena, il progetto “Education tour- sapori metropolitani e prodotti agricoli, dalla tradizione all’innovazione, dalla produzione al riciclo” promosso da Gabriella Nicolosi, ha coinvolto personalità della Città Metropolitana e rappresentanze delle ambasciate della Spagna, Portogallo e Brasile, oltre naturalmente all’Ass. alla Cultura Alessandra Bucci ed a varie aziende locali.

A presentare la storia di Artena ci ha pensato Vittorio Aimati che in Piazza della Vittoria ha illustrato le bellezze monumentali della città e il cambiamento del nome da Montefortino ad Artena avvenuto nel 1873 ad opera del Cardinale Scipione Borghese. Di seguito il gruppo è stato accolto dalla principessa Niké Arrighi Borghese proprio nel suo magnifico palazzo, ricco di decorazioni, cimeli, quadri, ma soprattutto ricco di storia. La principessa, molto gioviale, ha parlato amabilmente del suo illustre antenato, il Cardinale Scipione Borghese, che ha fatto rinascere Artena dopo che Papa Paolo IV la rase al suolo, poi ha mostrato le vignette satiriche del padre, il diplomatico Ernesto Arrighi e le Sue opere pittoriche, tra cui una magnifica acquaforte riproducente il panorama di Roma a 360 gradi. Il parroco Don Daniele, dopo aver percorso parte del centro storico, ha illustrato la storia e gli affreschi della bella chiesa di Santa Croce, fatta erigere dal Cardinale Scipione nel punto più alto del borgo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Quindi è stata la volta del Direttore del museo Archeologico Roger Lambrechts, Dott. Massimiliano Valenti a parlare dei ritrovamenti a Piana della Civita, i cui reperti esposti sono databili dal IV sec. a.Ch. al IV sec. d.Ch. Da ultimo, il salone del Granaio Borghese ha accolto la delegazione in modo festoso ed invitante. Varie aziende locali, hanno esposto un assaggio dei loro prodotti: formaggi, yogurt, ricotte, pane. L’azienda ‘Fiocco di neve’ ha presentato e fatto degustare formaggio di pecora, primo sale, yogurt e caciotta; la fattoria didattica ‘3 Are’ ottimo yogurt di pecora senza aggiunta di zucchero; il panificio D’Elia, che vanta un’antica tradizione in fatto di panificazione, ha presentato il ‘naturello’ (pane a lievitazione naturale), pane al carbone (benefico per tutti), quello macinato a pietra e tanti dolci come le ‘rose del deserto’; l’azienda ‘San Nicola’ il formaggio di mucca, il caciocavallo bianco ed affumicato; ‘Onori’ formaggi speziati al tartufo; il forno Marini i panini con noci ed  alici. La delegazione è rimasta ottimamente impressionata da tanti e tali prodotti così buoni e soprattutto così genuini da farne una ricca scorta. Si è chiusa così ‘in bellezza’ la mattinata organizzata impeccabilmente dall’Ass. Bucci.

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

    

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento